Incendio al rifugio Porta: gravi i danni

Devastato l'ingresso e due camere

rifugio porta
Il Rifugio Porta ai Resinelli, 1426 m (Rifugioporta.it)

Un incendio ha devastato lo storico rifugio Carlo Porta, a 1426 metri di quota ai Piani Resinelli (LC). Le fiamme sono state domate all’alba del 7 febbraio con una certa difficoltà dai Vigili del Fuoco, benché il rifugio di proprietà della Sezione di Milano del CAI fosse dotato di sofisticati impianti antincendio collocati in una centralina computerizzata: un dispositivo in grado di contrastare immediatamente le fiamme sottraendo ossigeno nei focolai.

Il rifugio era chiuso e aveva appena cambiato gestione. All’origine probabile delle fiamme un test eseguito in vista della riapertura che ha creato un inizio di combustione della canna fumaria. L’incendio ha covato durante la notte mentre il rifugio era vuoto, ed è divampato al mattino. Il gestore Claudio Trentani è arrivato di prima mattina, ed è rimasto intossicato nel cercare di limitare i danni. E’ stato ricoverato per fortuna senza gravi conseguenze all’ospedale di Lecco. Sul posto oltre ai Vigili del Fuoco sono giunti anche l’elisoccorso del 118 di Como e il Soccorso alpino.

Situato sul versante orientale della Grigna meridionale, al limitare del bosco Cecilia, il rifugio costituisce un punto di appoggio molto frequentato in tutte le stagioni. I suoi arredi lignei risalenti all’inizio del secolo scorso, sono stati facile esca per le fiamme. I danni sono ingenti e riguardano in particolare l’ingresso e due camere al primo piano. Il rifugio rimarrà pertanto chiuso, fino a data da stabilirsi, per i necessari restauri.

Links: http://www.ballabionews.com/index.php?page=articolo&id=4876

Segnala questo articolo su:


Torna indietro