A Caramanico Terme (PE) "Majella: l'altra neve"

Dal 16 al 20 marzo 2016 il Parco della Majella organizza un corso per spiegare agli stakeholders che operano all'interno dell'Area protetta le potenzialità dell’alternativa alle classiche attività commerciali legate alla neve.

Negli ultimi anni, le attività sportive invernali come lo sci alpinismo, lo sci fuori pista e l’escursione con le racchette da neve vedono un successo crescente. Questo comporta una più alta frequentazione nella stagione invernale delle aree protette.

Il Parco Nazionale della Majella, in collaborazione con partner del settore pubblico e privato, ha messo in atto diverse pratiche innovative per valorizzare il turismo invernale ecocompatibile attraverso l’individuazione e la realizzazione di appositi percorsi riservati allo sci di fondo escursionismo ed alle racchette da neve, predisponendo contemporaneamente carte al 25.000 per le discipline invernali suddette.

L’obiettivo è quello di integrare le azioni di conservazione del territorio, in particolare sulla fauna protetta, con una promozione responsabile ed ecocompatibile dello stesso, valorizzando le discipline invernali che non necessitano di impianti da sci.

Per questi motivi il Parco organizza dal 16 al 20 marzo 2016 a Caramaico Terme (PE), presso la propria sede scientifica e il Centro visita Valle dell'Orfento, l'iniziatva "Majella: l'altra neve", un corso per illustrare agli stakeholders (tour operator, albergatori, ristoratori, guide, giornalisti, etc.) che operano all’interno dell’area protetta, le potenzialità dell’alternativa alle classiche attività commerciali legate alla neve.

Il programma (scaricabile in fondo alla notizia) prevede lezioni teroiche e uscite in ambiente, la cui partecipazione è gratuita. Le iscrizioni scadono il 6 marzo 2016.

Parco della Majella

Segnala questo articolo su:


Torna indietro