A difesa del Vallone di Cime Bianche

Sensibilizzare gli escursionisti sullo sconvolgimento del territorio causato dai nuovi impianti di risalita

8 agosto 2018 - Dopo il contributo pubblicato nei giorni scorsi a cura del CAI Casale, riceviamo e volentieri diamo spazio al resoconto del CAI Vercelli a proposito dell'escursione sul Vallone di Cime Bianche tenutasi il 22 luglio 2018, un evento fondamentale per la comunità locale e per la sensibilizzazione ambientale.

Dopo la bella due giorni estiva del primo week-end di luglio nelle Alpi Liguri con la salita alla Punta Marguareis, la cima più alta di questo settore alpino, prosegue l'attività di escursionismo della sezione CAI di Vercelli.
Domenica 22 luglio è stata la volta della salita al Bivacco Città di Mariano, m. 2.830, nel Vallone di Cime Bianche, in Val d'Ayas, in questi ultimi anni molto citato in tema di grandi interventi in montagna in quanto è stato stilato un progetto che prevede la costruzione di impianti sciistici a chiudere così la cerchia di impianti che permetterebbe il collegamento di Alagna con Cervinia passando dalle Valli di Gressoney e appunto dalla Val d'Ayas.

Il Vallone di Cime Bianche è un'area tutelata in quanto presenta caratteristiche geomorfologiche che la rendono unica in questa porzione delle Alpi.

Dopo la presentazione e l'approvazione del progetto da parte della Regione Valle d'Aosta, molte sono le associazioni e gli enti che si sono mossi a difesa del vallone, tra cui anche il Club Alpino Italiano, e in particolare la sua Commissione Tutela Ambiente Montano. Così anche il CAI Vercelli ha deciso di proporre questa escursione per permettere agli amanti della Montagna di conoscere questo vallone, vivendolo e vedendo le sue rare bellezze di persona.

Il bel gruppo di quasi una trentina di persone si è trovato a Saint Jacques, 1.689 m., di fronte alla chiesa a incontrare altri gruppi delle sezioni CAI piemontesi e valdostane e grazie alla presenza di rappresentanti della Commissione Tutela Ambiente Montano piemontese-valdostana del CAI ha ricevuto alcune informazioni storiche, culturali e geologiche sul vallone per poi lasciare gli altri escursionisti alla propria escursione, in programma fino al Colle Superiore di Cime Bianche, e dirigersi verso la propria meta, il Bivacco Città di Mariano.

Il nostro gruppo si è, quindi, incamminato sul sentiero 7 verso il villaggio di Fiery e poi ha seguito il sentiero 6 fino al bivio con il sentiero 6c che si è imboccato per raggiungere il bivacco.

L'ultimo tratto del percorso, dopo il Palon di Tzere, è stato davvero caratteristico, di alta montagna, essendo principalmente roccioso; lassù, sullo sperone sotto il ghiacciaio di Tzere, si vedeva bene risplendere il colore giallo del bivacco, tra le nubi che pian piano si stavano abbassando. Una rapidissima pausa pranzo e pronti a ripartire per la discesa per superare i primi tratti un po' più delicati tra le rocce sperando di evitare la pioggia, che è poi arrivata nel pianoro mentre si consumava, per chi non l'aveva fatto al bivacco, la breve pausa pranzo. Si è proseguito poi nel bellissimo vallone di Tzere, attraversato da un torrente ricco di acqua e da ridenti cascate, sul sentiero 8e e poi si è tornati seguendo il TMR a S. Jacques.

Si è così conclusa l'attività di escursionismo prima delle ferie estive, il prossimo appuntamento sarà domenica 16 settembre con l'escursione di fine estate, salita al Monte Chaberton,  m. 3.131, posto tra la Val di Susa e la valle di Briancon, in stupende vallate dalle caratteristiche geomorfologiche uniche in Piemonte, che evocano le vicende belliche tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento.

Segnaliamo anche per l'Alpinismo Giovanile sezionale l'escursione successiva alla pausa estiva prevista per domenica 2 settembre nel Vallone di Malatrà al Passo Entre Deux Sauts, 2524 m, da Lavachey, 1645 m., il cui programma è disponibile alla pagina dell'Alpinismo Giovanile del sito sezionale www.caivercelli.it.

Ricordiamo, infine, che la sezione è chiusa fino a venerdì 7 settembre, quando riaprirà con il consueto orario dalle 21.15 alle 23 ma solo di venerdì fino a venerdì 2 novembre. Il primo martedì di riapertura sarà martedì 6 novembre 2018, quando, dunque, si ricomincerà con le due consuete aperture settimanali.

CAI Vercelli La Segreteria

Segnala questo articolo su:


Torna indietro