A Tolmezzo Innovalp, Festival delle Idee per la montagna

80 ospiti protagonisti di circa 40 appuntamenti dal 23 al 15 marzo 2017, per riflettere, coinvolgere, approfondire le tematiche legate al territorio montano. Presenti vari esponenti CAI, tra cui il Past President Annibale Salsa.

20 marzo 2017 - La Cooperativa Cramars di Tolmezzo è lieta di presentare Innovalp, il Festival delle Idee per la montagna che si terrà a Tolmezzo il 23, 24 e 25 marzo 2017.
Innovalp è un’inedita iniziativa dedicata alle “Terre Alte”, che si muove dentro ad un nuovo format creato per riflettere, coinvolgere, approfondire le tematiche legate al territorio montano non solo del Friuli Venezia Giulia, ma dell’intero arco alpino.

Il Festival vedrà la partecipazione di oltre 80 ospiti che diventeranno protagonisti di circa 40 appuntamenti che si svolgeranno nel cuore di Tolmezzo, città Alpina dell’anno 2017. Il programma costantemente aggiornato è disponibile su www.innovalp.it.

Protagonisti attivi della tre giorni festivaliera saranno anche alcuni esponenti del mondo del Club Alpino Italiano, tra cui spiccano i nomi di Annibale Salsa, Antonio Zambon, Giovanni Anziutti e Alessandro Benzoni.
Gli incontri sono articolati su un format che coinvolge direttamente il pubblico nella discussione e proprio per questo motivo prevedono la prenotazione al tavolo di discussione.

Gli interventi si svilupperanno intorno a sei temi: Visioni (persone o aziende con scelte e risposte non scontate), Testimoni del tempo (persone che hanno letto o stanno leggendo i cambiamenti in atto), Frontiere (i creativi, coloro che partecipano alla sfida del gioco globale reinterpretando il luogo in cui vivono), Focus (un momento
di riflessione), Intersezioni (situazioni che si incontrano, crescono e si trasformano), Fuori Bersaglio (situazioni, che apparentemente, nulla hanno a che vedere con la montagna).

"Nella costruzione di questa iniziativa siamo partiti da due concetti fondamentali che diventano anche i nostri obiettivi di lavoro: fermare la “frana” verso la pianura e implementare “l’attrattività” verso la montagna - affermano gli organizzatori - Il nostro territorio, ricco di potenzialità ed opportunità negli indicatori ufficiali, appare marginale e fragile; per questo motivo riteniamo necessario consolidare il tessuto sociale ed
economico attraverso una lettura degli scenari di sviluppo, liberando la montagna dagli stereotipi e dalla commiserazione".

L’ingresso a tutti gli eventi è libero e gratuito fino ad esaurimento posti. È obbligatoria, per motivi organizzativi, la prenotazione on line sul sito.

Sotto è scaricabile il programma.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro