Al CAI Viterbo serata dedicata alle avventure di Lorenzo Barone

Con l'ausilio di splendide immagini Lorenzo ha raccontato le sue avventure invernali in bicicletta in giro per il mondo, l'ultima delle quali nell' altopiano del Tajikistan sempre tra i 3000 e i 4000 metri.

Una delle imagini proiettate

10 dicembre 2018 - Lo scorso 23 novembre, presso la sede del CAI di Viterbo, grande successo ha avuto la serata dedicata a Lorenzo Barone, con la  presentazione delle immagini delle sue avventure in bicicletta in giro per il mondo.

Un primo viaggio di 3 mesi in Portogallo e poi 8 mesi andando prima in Danimarca e in nave in Islanda poi fino a Capo Nord e ritorno in inverno. Ha continuato con altri viaggi estivi arrivando in Turchia, Russia e l'est Europa. Infine,  lo scorso inverno, ha percorso in bicicletta la Pamir Highway con passi oltre i 4.000 metri il tutto sempre in solitaria.

Durante i suoi viaggi, Lorenzo ha scattato numerosissime fotografie che raccontano di sterminate distese di neve, fiumi impetuosi, bambini che gli corrono incontro festosi lungo i pochissimi e sparuti villaggi lungo la Pamir Highway nell' altopiano del Tajikistan sempre tra i 3000 e i 4000 metri in inverno. Le fotografie ci portano all'interno delle semplici yurte dove Lorenzo è stato ospitato e inquadrano i visi tondeggianti dei bambini tranquilli e sereni presi dai loro giochi mentre fuori è neve e freddo e isolamento.

La bicicletta a pieno carico pesa 80 chili e dove la neve è pesante e la strada troppo dissestata occorre spingere a piedi per chilometri. Le gomme chiodate gli consentono di pedalare lungo le sterminate strade del Pamir dove incontrare altri mezzi è una rarità nel freddo  inverno bianco. Le temperature di notte scendono anche oltre i meno 25 gradi e Lorenzo si copre con due sacchi a pelo all'interno della tenda che ogni sera monta dopo aver percorso circa cento chilometri.

L'attrazione dell'avventura di Lorenzo è troppo forte e ora sta preparando l'attraversata della Siberia sempre con la sua bicicletta e ovviamente in inverno.

Con il suo entusiasmo e la sua voglia di avventura Lorenzo ha entusiasmato tutti gli intervenuti alla serata con un augurio di tornare a raccontare altre meravigliose avventure!

Alessandro Selbmann
Presidente del CAI di Viterbo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro