Al via la rassegna cinematografica "Avvicinamenti": inediti e anteprime aspettando la 66a edzione del Trento Film Festival

Primo dei sei appuntamenti con il film "Sami Bood", martedì 13 marzo 2018 alle 17.30 e alle 20.45 al Cineforum Teatro San Marco di Trento. Durante la ressegna gli abbonamenti per il festival saranno venduti a un prezzo speciale.

Il film "Sami Blood"

9 marzo 2018 - Martedì 13 marzo al Cineforum Teatro San Marco di Trento (Via San Bernardino, 6) la doppia proiezione (17.30 e 20.45) del lungometraggio svedese Sami Blood aprirà “Avvicinamenti”, il programma di proiezioni con il quale, in attesa dell’avvio della 66. edizione del Trento Film Festival, si potrà cominciare a vivere l’atmosfera dell’annuale manifestazione trentina.

La rassegna “Avvicinamenti” proporrà sei appuntamenti, uno alla settimana, dal 13 marzo al 18 aprile, con diversi titoli in anteprima per la città che saranno proiettati al Cinema Astra (Corso Buonarroti 16), al Centro per la Cooperazione Internazionale (Vicolo S. Marco 1), e in apertura al Cineforum Teatro San Marco di Trento (Via San Bernardino 6). Dopo il successo del 2017, anche quest’anno durante gli appuntamenti di “Avvicinamenti” sarà possibile acquistare l’abbonamento alle proiezioni del 66. Trento Film Festival al prezzo ridotto di 30 euro, rispetto ai 40 euro a cui sarà in vendita nell’immediata vigilia e durante la manifestazione.

Sami Blood è un film di formazione semi-autobiografico in cui la regista guida il pubblico attraverso gli incredibili paesaggi del profondo nord, alla scoperta delle vicende di razzismo e omologazione subiti dalle popolazioni lapponi nel corso del ’900. Protagonista del lungometraggio è la quattordicenne Elle Marja, una ragazzina lappone che vive in una comunità di allevatori di renne. Esposta negli anni ‘30 del secolo scorso alla discriminazione e alla certificazione della razza per frequentare la scuola, Elle inizia a sognare una vita diversa. Per realizzare questo desiderio, però, dovrà allontanarsi dalla sua famiglia e dalla cultura della sua gente, diventando un’altra e rinnegando le sue origini. Ai giorni nostri, ormai anziana e con un altro nome, Christina, torna nella sua terra per il funerale della sorella, con il solo desiderio di andarsene il prima possibile.

La regista Amanda Kernell è nata in Svezia nel 1986 da madre svedese e padre sami. Regista e sceneggiatrice, si è diplomata nel 2013 alla National Film School of Denmark a Copenaghen debuttando nel 2007 con il corto Our Disco, seguito diversi cortometraggi di successo. L’acclamato Northern Great Mountain (2015) funge da prologo per il suo primo lungometraggio Sami Blood (Svezia/2016/110’), in anteprima mondiale alla 73. Mostra del Cinema di Venezia e poi al Toronto International Film Festival e al Sundance Film Festival.

Il film si è rapidamente affermato come una delle rivelazioni dell’ultima stagione, vincendo il Premio Label Europa Cinema alle Giornate degli autori a Venezia, il Fedeora Award per il miglior debutto, il LUX Film Prize 2017 per il miglior film europeo e il Dragon Award for Best Nordic Film al Göteborg International Filmfestival.

Dopo l’avvio con Sami Blood, “Avvicinamenti” si sposterà al Cinema Astra per Haiku on a Plum Tree, documentario sugli anni giapponesi della famiglia di Fosco Maraini alla presenza della regista e nipote Mujah Maraini-Melehi (mercoledì 21 marzo alle 21). Il film introdurrà “Destinazione… Giappone”, la sezione del festival dedicata alla scoperta del territorio, della cultura e delle tradizioni del Paese ospite della 66. edizione.

Il Cinema Astra ospiterà a seguire l’anteprima di Surbiles di Giovanni Columbu (4 aprile alle 21), uno dei film italiani presentati all’ultimo Locarno Festival e l’appuntamento conclusivo di “Avvicinamenti” 2018: La botta grossa di Sandro Baldoni (18 aprile alle 21), sul terremoto del 2016 in Italia centrale.

Come da tradizione, il Centro per Cooperazione Internazionale ospiterà le proposte a sfondo sociale, con l’anteprima di Barbiana ’65 – La lezione di Don Milani del regista Alessandro G. A. D’Alessandro (28 marzo alle 20.30) e Pagine nascoste di Sabrina Varani su e con la scrittrice Francesca Melandri (11 aprile alle 20.30), presentato all’ultimo Torino Film Festival e protagonista di un tour di successo tra città e sale italiane.

Comunicato Trento Film Festival

Segnala questo articolo su:


Torna indietro