Alexia Cautis del Liceo Canova di Treviso e la Classe III BLS del D’Annunzio di Gorizia vincono il Premio Mazzotti Juniores

La giovanissima trevigiana autrice dell’eleborato “Topografie dell’anima”, mentre i ragazzi goriziani hanno realizzato il video “Il paesaggio di una vita”.

La premiazione di Treviso

30 ottobre 2018 - Alexia Cautis (Classe III B Classico – Liceo Ginnasio Statale “Antonio Canova” di Treviso) con l’eleborato “Topografie dell’anima” e la Classe III BLS del Liceo Scientifico Scienze Applicate – Istituto di Istruzione Superiore “Gabriele D’Annunzio” di Gorizia con il video “Il paesaggio di una vita” hanno vinto il Premio Mazzotti Juniores 2018, rispettivamente nella Sezione Letteraria e nella Sezione Video.

Numerosi altri premi e segnalazioni sono stati poi assegnati dalla giuria del Premio e dal main sponsor Montura, da sempre sensibile alle iniziative rivolte ai giovani, alle altre opere in concorso, 35 in tutto per la sezione letteraria e 10 per la sezione video.

La cerimonia si è tenuta a Treviso, sabato scorso, nella meravigliosa cornice di Palazzo dei Trecento; manifestazione di ottimo livello con due testimonial d’eccezione: la giovane scrittrice Cristina Chiperi e l’alpinista Fausto De Stefani. Letture di brani delle opere narrative vincitrici, grazie all’attore Sandro Buzzatti, proiezione di video, intermezzi di musica classica con l’orchestra di giovani talenti e una emozionante gara finale tra i sei Istituti finalisti hanno intrattenuto il pubblico per più di due ore.

Una manifestazione “riuscita davvero bene”, a detta anche del presidente del Premio Roberto De Martin, del segretario del CAI Veneto Cappelletto, del presidente CAI FVG Giurgevich, di due consiglieri centrali del CAI, Bertan e Pizzut, dei revisori del conto, Andretta e Polloniato, presenti alla cerimonia.

“I ragazzi delle Superiori come protagonisti, questa è la filosofia del Premio”, così ha commentato il Presidente del CAI Veneto Francesco Carrer. La manifestazione si è conclusa con la presentazione del nuovo tema per l’edizione 2019: il viaggio.

Sogno e desiderio, curiosità e la fantasia, crescita e scoperta. Un racconto oppure un video come “attrezzi” per la traversata. E come sfondo d’eccezione, il Triveneto e la Regione Istriano-Dalmata, insieme al loro prezioso patrimonio storico-artistico.

Sono questi gli elementi chiave del Premio Juniores, inserito all’interno del prestigioso contesto del Premio Letterario Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” (che vede il sostegno del CAI) e rivolto agli studenti degli Istituti Superiori di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e a quelli di lingua italiana di Slovenia e Croazia.

Il contest si ispira ad alcune delle passioni del grande Giuseppe Mazzotti il territorio, l’arte e la loro valorizzazione – e nasce dalla volontà dell’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti”, che ne ha raccolto l’eredità spirituale.

Elaborati e video premiati (i primi tre di ognuna delle due sezioni) sono visualizzabili a questo link.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro