Alla Riserva Naturale delle Salse di Nirano per il clima

La Sezione Cai di Sassuolo ha preso parte alla seconda edizione di Climbing for Climate organizzando, insieme all'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, un'escursione nella prima riserva naturale istituita in Emilia Romagna.

I partecipanti all'escursione

1 ottobre 2020 - Anche la sezione Cai di Sassuolo ha collaborato all’organizzazione dell’iniziativa  nazionale Climbing for climate del 19 settembre scorso, organizzando, insieme all'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, un’escursione alla Riserva Naturale delle Salse di Nirano (Comune di Fiorano Modenese).

Stiamo parlando della prima riserva naturale istituita in Emilia Romagna, per tutelare il più vasto e peculiare complesso di "salse" della Regione e, con quello di Aragona (Agrigento), il più importante d'Italia e uno tra i più complessi d'Europa.

Le "salse" sono emissioni di fango freddo, prodotte dalla risalita di acqua salata (“fossile”) di origine marina, frammista ad idrocarburi, principalmente gassosi (metano) e, in piccola parte, liquidi (petrolio), che, venendo in superficie, attraverso faglie e fratture del terreno, stemperano le argille del terreno dando luogo alle tipiche formazioni a cono-vulcanetto.

Hanno partecipato all’escursione, oltre agli accompagnatori Cai Sassuolo, il Delegato RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile) per UNIMORE e Delegato del Rettore per la Sostenibilità e i referenti per la Sostenibilità dei diversi Dipartimenti di UNIMORE. Durante l’escursione i ricercatori dell’Orto Botanico-Dipartimento di Scienze della Vita e del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche hanno illustrato ai partecipanti le peculiarità botaniche e geologiche dell’area e i progetti di ricerca in corso. Alla fine dell’escursione il delegato UNIMORE per la sostenibilità ha firmato l’appello per la protezione e la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale locale e a tutti i partecipanti è stata consegnato copia del Nuovo Bidecalogo Cai.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro