Alpinismo giovanile CAI Acqui Terme, i ragazzi sulla Ferrata la Ruceja

Tutti e 35 i partecipanti (compresi i piccoli dagli 8 ai 10 anni) hanno raggiunto la fine della ferrata in Val di Susa, in modo ordinato e seguendo le istruzioni dei 15 Accompagnatori.

Pronti alla salita

20 marzo 2017 - Una bella giornata di sole ha accompagnato ieri la terza uscita del Corso di alpinismo giovanile 2017 del CAI Acqui Terme. Trentadue i ragazzi partecipanti con quindici accompagnatori.
I ragazzi sono saliti in modo ordinato seguendo con attenzione le istruzioni ricevute dagli Accompagnatori che a loro volta conoscevano perfettamente la ferrata avendola percorsa nei sopralluoghi.

Prima i ragazzi dai 13 ai 18 anni, fra di essi i " peruviani" che sono saliti in totale autonomia, poi i ragazzi dagli 8 ai 10 anni, senza tensioni e in allegria hanno raggiunto la fine della ferrata. "Tutti nessuno escluso! È un risultato importante che i nostri ragazzi ci hanno regalato. Grazie!!!", commentano gli Accompagnatori.

Prossima uscita in programma l'1 e 2 aprile con le Guide naturalistiche del Parco delle Dolomiti Friulane "per non dimenticare e capire il disastro del Vajont" e poi, il 9 e 10 aprile al Rifugio Teodulo, inzierà il programma di allenamento in quota per i ragazzi e gli accompagnatori che a luglio parteciperanno alla spedizione in Peru'. Il programma prevede per il primo giorno sci e poi salita alla Gobba di Rollin.

Alpinismo giovanile CAI Acqui Terme

Segnala questo articolo su:


Torna indietro