Alpinismo giovanile CAI Calco, via alle attività 2019

Ben 83 partecipanti nel 2018, con il Corso base diviso in due gruppi. Presentazione ai genitori il 2 febbraio, scarponcini ai piedi dei giovanissimi dal 23 marzo. Brambilla: “Un gruppo di Accompagnatori rinforzato, che punta sull’aspetto educativo".

La locandina dei corsi 2019

18 gennaio 2019 - “L’Alpinismo Giovanile è da tanti anni una presenza forte e costante nella nostra Sezione, e mentre ci apprestiamo a lanciare il 34° anno di attività sotto lo stemma dell’aquilotto, il nostro gruppo è cresciuto sempre di più, si è rinforzato ed arricchito di nuove figure di Accompagnatori qualificati e titolati”.

Così scrive l’Accompagnatore nazionale di AG Martino Brambilla sul sito del CAI Calco per fare un bilancio delle attività 2018 e per lanciare quelle 2019. Martino specifica che due nuovi titolati di primo livello si sono aggiunti al gruppo, Paola (ONC) e Marco (AAG), arrivati da un’altra realtà sezionale, mentre “ben 4 nostri Soci hanno compiuto con profitto il Corso con la Scuola Alpi Orobie, ottenendo la qualifica di Accompagnatore Sezionale di AG (ASAG): Daniela, Sonia, Andrea e Mauro”.

In questo modo, grazie al fatto di avere tre Accompagnatori con titolo di AG, il corso 2018 ha potuto sostenere l’alto numero di ragazzi che hanno voluto iscriversi: sono stati ben 83 i partecipanti, “ed è stato possibile (nonché indispensabile) dividere il gruppo del Corso Base in due sotto gruppi, che in alcune escursioni si sono mossi in modo totalmente autonomo”, continua Brambilla che aggiunge: “per la prima volta nel 2018 abbiamo saputo e potuto organizzare attività divise secondo le fasce d’età descritte nel Progetto Educativo, abbiamo avuto tre gruppi di AG che nella stessa giornata si sono mossi autonomamente verso tre destinazioni in luoghi completamente diversi e distanti tra loro! È stato un grande sforzo organizzativo, ma anche un grande successo, costruito e meritato, di cui essere più che orgogliosi!”.

Brambilla conclude soffermandosi sulla parte educativa del lavoro degli Accompagnatori: “tutto il CAI si sta interrogando su come rendere sempre più forte il legame tra montagna e formazione, a partire dagli escursionisti più piccoli, e in questo la nostra Sezione svolge bene la sua parte, con tutte le difficoltà che questo inevitabilmente comporta, ma grazie allo sforzo condiviso dalla comune passione, la soddisfazione per i risultati ripaga abbondantemente delle energie spese!”

L'attività 2019 vedrà il suo primo atto venerdì 2 febbraio con la presentazione ai genitori delle attività di Alpinismo giovanile. Appuntamento alle 17 presso la sede sezionale in via Indipendenza, 17 a Calco (LC).

Bambini e ragazzi metteranno i piedi negli scarponcini il 23 marzo con l’inaugurazione delle attività

Di seguito il resto del programma

  • 14 aprile Monte San Martino (LC) (3 percorsi differenziati)
  • 28 aprile Val Chiavenna • Ferrata Dalò (SO) (3 percorsi differenziati)
  • 5 maggio corso Base e Intermedio: Rifugio Albani (BG); corso Perfezionamento: Legnone (LC)
  • 26 maggio Laghi Gemelli • 5 laghi • Pizzo Becco (BG) (3 percorsi differenziati)
  • 9 giugno corso Base: Oropa (BI); corso Intermedio: Sentiero dei tubi (GE); corso di Perfezionamento: Ligoncio (SO) o sentiero Walter Bonatti (SO)  con notte in rifugio non gestito
  • 29-30 giugno Rifugio Gastaldi (Valli di Lanzo, TO)
  • Ottobre Festa di chiusura Alpinismo Giovanile

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro