Alpinismo giovanile CAI Desio, 32 bambini in cammino con la neve alle caviglie: "la primavera può attendere"

Domenica scorsa i giovanissimi hanno camminato per quasi sei ore (18 km) da Brunate a Colma di Sormano, lungo una tappa del Sentiero Italia CAI. Il tutto sotto una magnifica nevicata che ha entusiasmato i più piccoli.

I piccoli brianzoli con la neve

16 aprile 2019 - Domenica 14 aprile si è svolta la seconda escursione del XXXIX° Corso di Alpinismo Giovanile CAI Desio che ha visto i 52 partecipanti impegnati nella traversata Brunate – Colma di Sormano, lungo la Tappa D40 del famoso Sentiero Italia CAI.

Nato ufficialmente nel 1990 il percorso attraversa tutta la nostra bellissima penisola con oltre 6 mila chilometri di sentieri, passando da Santa Teresa Gallura (Sardegna) fino a Trieste.

Cielo sereno e un tiepido sole hanno accolto i 32 ragazzi alla stazione della funicolare di Como, utilizzata per raggiungere Brunate, punto di partenza dell'escursione. Partiti alla volta della Baita C.A.O. (980 m.s.l.m.), passando per il faro di San Maurizio, negli occhi del gruppo c'era ancora la magnifica vista del lago di Como con sole e cielo azzurro ad ovest.

Ma le nuvole grigie ad est non promettevano niente di buono quindi giunti alla baita Bondella (1075 m.s.l.m.), temendo la pioggia imminente, il gruppo si attrezza con coprizaini e mantelle.
Non è la pioggia però che accoglie i ragazzi in località Baita Boletto (1180 m.s.l.m.) ma una bellissima nevicata che in breve tempo imbianca il bosco dando un tocco di magia all'intera escursione.

Il programma prevedeva la salita delle cime M.te Boletto (1.236 m), M.te Bolettone (1.310 m) e infine del M.te Palanzone (1.436 m) da parte dei ragazzi più grandi ma viste le condizioni meteo tutto il gruppo ha proseguito compatto lungo il tracciato di costa.

Gli accompagnatori di AG non hanno faticato poco a trattenere i più piccolini (Dante e Leo di 7 anni) nel rotolarsi nella neve fresca, felicissimi di giocare con questo fenomeno naturale che molti non avevano ancora visto quest'anno.
Il pranzo al sacco consumato al rifugio Riella (1275 m.s.l.m.) ha ridato forza e calore ai giovani che, dopo un buon thè caldo, hanno ripreso il cammino verso la Colma di Sormano consapevoli che la meta finale della giornata era vicina.

Così, dopo più di sei ore di cammino e quasi 18 km percorsi, i ragazzi sono giunti nei pressi dell'osservatorio astronomico della colma dove ad attenderli c'era il pullman pronto per ricondurli a Desio.

Il programma del corso AG CAI Desio, dopo la pausa per le festività Pasquali, riprenderà il 5 maggio con la visita guidata al magnifico Forte di Fenestrelle (TO).

Valter Meda
Alpinismo giovanile CAI Desio

Segnala questo articolo su:


Torna indietro