Anteprima di "Parasol Peak" del compositore austriaco Manu Delago al Cervino CineMountain Festival

Sabato 11 agosto 2018 a Valtournenche il racconto di un’esplorazione alpinistica e musicale di otto musicisti sulle Alpi austriache, con brani composti con strumenti classici abbinati ai suoni degli elementi naturali e delle attrezzature da montagna.

Un frame del film

18 luglio 2018 - Una spedizione di cinque giorni, sulle Alpi austriache, otto musicisti-percussionisti con la passione per la montagna, utilizzando caschi, ramponi e moschettoni, acqua, sassi, legno e tronchi come strumenti, suonano seduti sul greto di un fiume o sulle rive di un lago, aggrappati nella cavità di una roccia a quasi 2000 metri, a cavallo di un vetta, in cordata lungo la parete, sul ghiacciaio a quasi tremila metri con la temperatura che tocca lo zero.

È Parasol Peak del compositore e percussionista Manu Delago, un album ma soprattutto un film che sarà presentato in anteprima mondiale al Cervino CineMountain sabato 11 agosto. Un progetto realizzato interamente in acustica (la strumentazione elettrica è servita solo per la registrazione), con l’utilizzo degli elementi naturali quali acqua, rocce e alcuni attrezzi da montagna come caschi, ramponi e moschettoni trasformati, per l’occasione, in strumenti musicali.

Un album e un film realizzati nel profondo rispetto degli elementi e dello scenario, sempre diverso, dal lago, al bosco, alla vetta, alle prese con le difficoltà dovute alla temperatura, che ogni giorno sfiorava lo zero, e alla fatica. Musica e natura si fondono nella suggestione di un unico suono, un unico ambiente che trasmette tutta la sua potenza e la sua armonia.

Manu Delago è considerato il pioniere dell’hang, lo strumento a percussione nato in Svizzera nel 2000, che diffonde un suono dalle reminiscenze orientali. Musicista precoce, all’età di 20 anni si trasferisce a Londra per perfezionare tecnica e stile e diventare un professionista. È da qui che inizia la collaborazione con Björk e Anoushka Shankar su tutti, ma anche con Shpongle, Didier Lockwood e come solista della London Symphony Orchestra.

Parasol Peak è il racconto di un’esplorazione alpinistica e musicale che ha portato il gruppo di musicisti a eseguire e registrare una serie di brani, appositamente composti, in luoghi diversi, a diverse altitudini e con strumenti classici abbinati ai suoni prodotti da elementi naturali e attrezzature da montagna. Ispirati dallo scenario che li circondava gli otto musicisti hanno suonato affrontando le basse temperature – sempre tra 0 e 5 gradi – e la stanchezza, che hanno reso più complicate le performance.

Ciò che ha preso forma, da quello che si è rivelato un vero e proprio esperimento, è un album dai suoni naturali, ruvidi ma di qualità E un film dalle atmosfere in continuo confondersi di suoni ed elementi naturali, musica e scenari suggestivi, un racconto mozzafiato di un’esperienza irripetibile.

Manu Delago sarà anche il protagonista dell'evento di chiusura del Cervino CineMountain 2018, un concerto in omaggio del grande regista Ermanno Olmi, recentemente scomparso.

Qui sotto è visibile il trailer del film

Comunicato Cervino CineMountain

Segnala questo articolo su:


Torna indietro