Aspromonte, via al corso per addetti alla segnaletica e gestione rete escursionistica

Sabato 14 e domenica 15 aprile 2018 CAI Calabria e Parco danno seguito all'importante collaborazione in tema sentieri avviata da alcuni anni. 70 partecipanti previsti, sarà presente il Vicepresidente generale Antonio Montani.

Il Parco dell'Aspromonte

13 aprile 2018 - La Calabria è terra d'eccezione e il Cai lo sa bene. Teresio Valsesia con la leggenda del Sentiero Italia, espresso dal CamminaItalia, ha iniziato dal profondo Sud il suo viaggio unificante lande sottovalutate d'Italia. Passo dopo passo l'Italia escursionistica è stata fatta e la Calabria ne compone un lungo tratto che, per centinaia di km interessa i tre Parchi nazionali: d'Aspromonte, della Sila e del Pollino.

Il past president Umberto Martini li ha toccati tutti nelle sue giornate del 2016, tra firme d'intesa (Aspromonte), convegni (Sila) e celebrazioni (Pollino). Il rapporto con i Parchi è però consolidato nel tempo e Reggio Calabria è stata sempre fulcro di attività e ricordo l'incontro del 2003, celebrativo dei 140 anni del Cai, con l'allora PG Gabriele Bianchi su “Volontariato CAI ed impegno progettuale per l’Ambiente”; qualche anno dopo nel 2009 l'appuntamento nazionale "I progetti del Cai per l'Ambiente" su escursionismo e tutela con l'allora Presidente GR Calabria Antonino Falcomatà a raccontarci la sua visione "a piedi nei Parchi dell'Appennino Calabrese" e le conclusioni affidate al Vice Presidente Goffredo Sottile.

La storia del Sentiero Italia in Calabria si perde nel tempo con il "Progetto Loisir" e segue interessanti vicende pratiche attuate in tempi diversi, con il Cai sempre interfacciato con i Parchi, raccolte e gestite oggi dell'attuale Presidente calabrese Mariarosaria D'Atri e rilanciate dall'impegno nazionale voluto dal Presidente generale Vincenzo Torti.

Nel 2016 il Cai nazionale ha sottoscritto un protocollo di collaborazione con il Parco Nazionale d'Aspromonte e nel 2017 il Cai Calabria ha perfezionato con il Parco un mirato Protocollo Operativo su segnaletica, sentieri, educazione ambientale. Tra le azioni concordate l'armonizzazione della segnaletica dei sentieri anche a seguito all'intesa nazionale Cai-Federparchi avviata nel 2010, e mirata "all’adozione di criteri condivisi nella realizzazione della segnaletica dei sentieri nel sistema delle Aree Protette".

Nasce così l'organizzazione del Corso 2018 Cai Gr Calabria e Parco Nazionale Aspromonte (Presidente Giuseppe Bombino e Direttore Sergio Tralongo) per addetti alla segnaletica e gestione rete escursionistica (buona pratica da esportare in altre Aree Protette promuovendo il Bidecalogo, la bandierina segnavia rosso/bianco/rosso e la Giornata "In cammino nei Parchi" del 13 maggio).

Il Corso si terrà sabato 14 e domenica 15 aprile 2018 a Gambarie di Santo Stefano nel Parco Nazionale d'Aspromonte, curato dalla Sosec del Cai (Struttura Operativa Sentieri e Cartografia) con un'impeccabile organizzazione (Renato Boschi coadiuvato da Emanuele Pisarra e Pierluca Salvia) e con la presenza di Alessandro Geri, che segue le vicende del Sentiero Italia.

Saranno 70 i partecipanti che, mettendosi a disposizione di Parco e Cai, rappresenteranno un significativo valore aggiunto alla corretta realizzazione della segnaletica dei sentieri. L’obiettivo è qualificare i soggetti che intervengono nella realizzazione, manutenzione e cura dei sentieri del Parco e divulgare, tra gli addetti ai lavori, le tecniche e le lavorazioni più corrette ed efficaci, nel rispetto del Regolamento del Parco Nazionale dell’Aspromonte e degli indirizzi del Cai. La gestione informatica dei tracciati entrerà a far parte del Progetto nazionale Cai "Rete Escursionistica Italiana" e confluirà nel Progetto INFOMONT.

La CCTAM, con il raccordo in Federparchi, ha curato le fasi di organizzazione e di contatto che hanno interessato anche la SAT, invitata a collaborare in quanto il Premio SAT 2016 per la sezione "impegno sociale” fu assegnato a Giuseppe Bombino, Presidente dal 2013 del Parco Nazionale dell’Aspromonte e coordinatore di Federparchi Calabria.

Il Presidente della SAT Claudio Bassetti, onorato, ha raccolto l'appello e ha comunicato che in autunno la Commissione Sentieri avrà modo di relazionarsi efficacemente con il Parco. Al termine dello stivale la provincia di Reggio Calabria ospita il Parco Nazionale dell'Aspromonte che prende il nome dall'omonimo massiccio. La morfologia del territorio è piuttosto frastagliata, con il profilo è addolcito della sommità dalla natura scistosa. Dal rilievo centrale, il Montalto, diramano più creste intervallate a valli profonde. Ci sono le fiumare letti di torrenti riempiti dalle tante rocce fratturate della montagna. Le escursioni sono un punto di forza tra boschi misti e zone sommitali di grande interesse per gli ecoturisti.

Questa volta come Cai nazionale toccherà al Vice Presidente Antonio Montani muoversi in Calabria, partecipando ai lavori previsti, arricchiti sabato dall'incontro nazionale nella Sezione Cai di Reggio Calabria con Sezioni Cai, Parchi nazionali e regionali, Federparchi e responsabili della Regione Calabria per definire quanto necessario alla piena attuazione del Sentiero Italia.

Il tema è nazionale e sono stati invitati anche responsabili Cai e GR delle regioni limitrofe, iniziando dalla Sicilia. A seguire la carovana Cai si sposterà nel Parco Nazionale del Pollino, con la Sezione Cai di Castrovillari per inaugurare, domenica 15 aprile,  un Rifugio affidato al Cai. Si delineano così importanti tasselli attuativi del progetto nazionale Cai del 2002 Anno internazionale della Montagna, dal titolo "Sentieri, rifugi e aree protette in una montagna viva per cultura e natura".

Prossimo appuntamento nazionale Cai Federparchi di escursionismo, cultura e tutela sarà la giornata del 13 maggio "6^ edizione In cammino nei parchi" e "18^ dei sentieri Cai". La CCTAM che coordina le iniziative, invita a camminare in libertà per scoprire paesaggi e meraviglie di montagne e Parchi d'Italia, incontrandosi sui sentieri.  

Info e adesioni www.cai-tam.it.

Filippo Di Donato
Presidente CCTAM del CAI

Segnala questo articolo su:


Torna indietro