CAI: aperte le iscrizioni per il corso nazionale per insegnanti "Le coste del trapanese"

I docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado hanno tempo fino al 30 aprile 2016 per iscriversi al corso in programma a Castellammare del Golfo (TP) dal 28 ottobre al 1 novembre 2016.

Il CAI Sicilia onlus, l’OTTO Escursionismo e la Sezione di Palermo – Sottosezione di Castellammare del Golfo, promuovono un corso nazionale di formazione ed aggiornamento per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado sul tema della conoscenza e la divulgazione del patrimonio storico, ambientale e sociologico della provincia di Trapani.

Il corso, “Le Coste del Trapanese, Natura e storia di un territorio che conserva i segni del lavoro dell’uomo”, che è stato approvato dal CAI nazionale e riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione ai sensi dell’art. 4 della direttiva ministeriale n. 90 dell’1/12/2003, si terrà a Castellammare del Golfo dal 28 ottobre al 1 novembre 2016. La partecipazione al Corso dà diritto per i Docenti partecipanti all'esonero dal servizio. Al termine del corso sarà rilasciato un regolare attestato di partecipazione.

Attraverso brevi seminari in aula ed escursioni mirate, verrà presentato ai partecipanti un territorio nel quale si possono individuare notevoli spunti di riflessione sull’interazione uomo-natura-ambiente. Storia antica e recente, natura e processi geologici, sfruttamento delle risorse naturali, musei e tradizioni popolari, si intrecciano, infatti, in un lembo di terra che si propone come straordinario laboratorio didattico per tutti coloro che intendono approfondire le tematiche ambientali in maniera interdisciplinare.

Il quadro di lettura che si intende fornire ai partecipanti è multidisciplinare, nella consapevolezza di una visione olistica dell’ambiente di vita che vada oltre la descrizione delle singole componenti e tenga conto delle loro dinamiche interne e delle relazioni con l’uomo e le sue esigenze.

L’iniziativa prevede le seguenti visite: Castellammare del Golfo, Saline di Nubia e Museo del Sale, Baglio Anselmi (nave punica), Cantine Florio e Museo Garibaldino, Cave di marmo di Custonaci, Riserva dello Zingaro (visita della Grotta dell’Uzzo, Museo Etnoantropologico e Museo della Tonnara), RNO Monte Cofano, Santuario Madonna di Custonaci, Erice, il centro archeologico di Segesta ed altro ancora.

Il numero massino di iscritti è 50. La richiesta di partecipazione va inoltrata entro il 30 aprile 2016 al Responsabile organizzativo Giuseppe Oliveri esclusivamente mediante e-mail (giuseppeoliveri51@libero.it), tramite apposito modulo allegato.

Sotto sono scaricabili il programma del corso e la scheda tecnica con il modulo di iscrizione.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro