CAI Imperia, nel 2020 bambini in montagna (anche) senza mamma e papà

Nove appuntamenti dedicati a bambini e ragazzi nel programma, anche con pernotto in rifugio o in tenda. Per la prima volta alcuni di essi non prevederanno la presenza dei genitori. Scarponcini ai piedi dal 22 febbraio.

I bambini in montagna nel 2019

7 febbraio 2020 - “Quest’anno abbiamo deciso di affiancare alle classiche escursioni CAI Family, organizzate per grandi e piccoli, delle vere e proprie uscite di Alpinismo Giovanile, riservate esclusivamente ai nostri ragazzini, senza mamma e papà”.

E’ questa la novità di quest’anno del programma dedicato ai più giovani della Sezione CAI Imperia, definito “un salto di qualità”.
A Imperia le attività per bambini e ragazzi hanno seguito un percorso che potremmo definire inverso rispetto ad altre Sezioni.

Qui infatti l’Alpinismo Giovanile è iniziato come una sorta di Family CAI, con escursioni aperte anche ai genitori dei partecipanti, alle quali, negli ultimi due anni, si sono affiancate anche delle uscite AG, ovvero con la presenza di Accompagnatori titolati che insegnavano ai piccoli a frequentare la montagna in sicurezza e con consapevolezza. Ma sempre con i genitori presenti.

In molte altre Sezioni invece sono nati prima i corsi di Alpinismo Giovanile (ormai da decenni), e solo negli ultimi anno hanno preso il via le uscite dedicate alle famiglie, dove l’apsetto ludico viene prima di quello formativo.

Come dicevamo sopra, al CAI Imperia quest’anno arriva il cambio di passo in qualcuno degli appuntamenti (non in tutti). Gli anni di Family CAI e i due di Alpinismo Giovanile (con i genitori presenti) “ci hanno offerto grandissime soddisfazioni e hanno visto i nostri bambini maturare piano piano. E’ ora giunto il momento di proporre ai nostri bambini nuove sfide, nuovi stimoli nel loro percorso di crescita”, continuano dalla Sezione.

Il programma prevede nove appuntamenti, dalle uscite sulla neve all’arrampicata, per arrivare al classico escursionismo, anche con pernottamenti in tenda e in rifugio.
La prima uscita, denominata “AG Winter CAI Family”, sarà proprio di due giorni (22-23 febbraio), con notte al Rifugio Allavena. Per l’esordio delle uscite senza genitori i bambini dovranno attendere il 19 aprile, quando porteranno gli scarponcini sui sentieri di Pian Cavallo (Upega).

Dalla Sezione specificano che le uscite senza genitori saranno “semplici, sulle nostre montagne, ma con esse ci proponiamo obiettivi importanti: i nostri ragazzi dovranno fare affidamento sui propri compagni piuttosto che alla rassicurante figura dei genitori, dovranno acquisire una maggiore consapevolezza nelle proprie capacità e al tempo stesso comprendere i propri limiti”.

L’obiettivo finale è dunque stimolare il senso di responsabilità e di solidarietà dei giovanissimi e una comprensione più profonda dell’ambiente in cui si muovono, sempre con i fedeli scarponcini ai piedi.

Per maggiori informazioni collegarsi alla pagina Facebook dell'Alpinismo giovanile CAI Imperia.

Lorenzo Arduini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro