CAI Lombardia, bilancio positivo per il terzo ciclo del corso per rifugisti

L'11 e 12 novembre 2017 a Tresivio oltre 30 rifugisti e aspiranti tali sono stati formati su primo soccorso in montagna e uso del defibrillatore semiautomatico, conseguendo, per quest'ultimo, l’attestato regionale per operatore laico.

Un momento della due giorni

13 novembre 2017 - Ha avuto termine il terzo ciclo di corsi per rifugisti organizzato nell’ultimo anno dalla Commissione Regionale Lombarda Rifugi e Opere Alpine del CAI in collaborazione con la Commissione Medica Lombarda e con ANPAS.

In particolare nei giorni 11 e 12 novembre si sono tenuti a Tresivio presso il Centro di Formazione del Credito Valtellinese le due giornate di formazione dal titolo “Emergenze sanitarie nei rifugi alpini e Basic Life Support and Defibrillation” (BLSD).
Grande soddisfazione degli oltre 30 rifugisti ed aspiranti rifugisti per i temi specifici trattati, legati al primo soccorso in montagna e all’uso del defibrillatore semiautomatico. Quest’ultima lezione, tenuta in collaborazione con un CeFRA (Centro di Formazione Regionale Accreditato) individuato in ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), ha portato al conseguimento dell’attestato regionale per operatore laico BLSD con relativa iscrizione all’apposito elenco di persone abilitate all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Un sentito grazie ai tanti docenti volontari appassionati di montagna che hanno contribuito al successo del corsi.
Grazie alla sezione Valtellinese dei CAI, a Mirko Salinetti e alla Presidente Marusca Piatta per la perfetta organizzazione logistica.

Commissione Regionale Rifugi CAI Lombardia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro