Cai Palermo, riapre il rifugio Marini

12 agosto 2020 - Dopo un lungo periodo di chiusura legato all'emergenza Covid ha riaperto nei giorni scorsi il Rifugio Marini a Piano Battaglia, struttura di fondamentale importanza per l'accoglienza turistica nelle alte Madonie in Sicilia.

Il Rifugio é inoltre rientrato nella piena disponibilità  della Sezione di Palermo del Club alpino italiano, una volta scaduto il periodo quindicennale durante il quale l'Ente Parco delle Madonie ne ha curato direttamente la ristrutturazione ed il rilancio. Con i suoi 80 posti letto a 1570 metri di quota il rifugio Marini rappresenta oggi un riferimento indispensabile per chi frequenta le alte Madonie, sia in estate che in inverno, soprattutto dopo la chiusura definitiva o addirittura l'abbandono di altri alberghi della zona.

Da Piano Battaglia partono numerosi sentieri che consentono di raggiungere le zone più belle delle Madonie essendo posto esattamente tra Pizzo Carbonara (seconda vetta siciliana con i suoi 1979 metri dopo l Etna) e la Mufara dove si trovano gli impianti sciistici. La costruzione del rifugio risale al 1947, ma sin dalla fine dell'Ottocento i soci della Sezione di Palermo avevano iniziato la raccolta dei fondi necessari alla costruzione di un riparo sulle alte Madonie. Di recente il Marini é stato ufficialmente incluso tra i posti tappa del Sentiero Italia Cai.

Club alpino italiano, sezione di Palermo

Cai gruppo regionale Sicilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro