Cai Reggio Emilia: una serie di incontri per capigita e non solo

Da febbraio ad aprile 2019 sei incontri formativi per coinvolgere potenziali capigita per escursioni non impegnative. Via il 12 febbraio con una "Breve storia dell'escursionismo".

La locandina del primo incontro

11 febbraio 2019 - Riprende l'iniziativa "Entusiamo e passione = capogita", promossa dalla Commissione Escursioni del Cai Reggio Emilia per cercare nuovi capigita e non solo.
L'obiettivo è cercare capigita per escursioni non impegnative, con difficoltà non superiore a E nella scala delle difficoltà escursionistiche. Per "coinvolgere" gli aspiranti capigita vengono organizzati una serie di incontri (siamo già al terzo ciclo) per illustrare gli aspetti di questa bella esperienza, e per approfondire conoscenze utili a chi frequenta la montagna.

Gli incontri, in programma da febbraio ad aprile, si tengono nella sede del Cai in viale dei Mille 32 a Reggio Emilia alle 21:00; sono aperti anche a tutti coloro che hanno già fatto il capogita e vogliono tenersi aggiornati, e a tutti i soci interessati agli argomenti trattati.

Il primo appuntamento è il 12 febbraio con "Breve storia dell'escursionismo", a cura di Carlo Possa con la collaborazione di Clara Possa. Il 18 febbraio il tema della serata è "Smartphone vs GPS: 1 X 2, cosa scegliere? / GeoResQ, il servizio di geolocalizzazione e d'inoltro delle richieste di soccorso" con relatore Giuseppe Cavalchi.

Il 18 marzo Alessandra Curotti, del Parco Nazionale dell'Appennino tosco-emiliano, parlerà di "Geositi della Riserva MaB Unesco: geoguide e candidatura a Word Heritage delle più importanti aree gessose della Regione". Il 26 marzo Raffaele Frazzi, della Commissione Tam, parlerà del nuovo "Bidecalogo" del Cai. Il 5 aprile verrà trattata la responsabilità dell'accompagnamento in montagna, con Massimo Bizzarri, presidente del Cai Reggio Emilia e avvocato. Il 12 aprile Gianpaolo Montermini, della Scuola di alpinismo Bismantova, parlerà dei pericoli oggettivi e soggettivi in montagna.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro