CAI Venezia, ecco l'edizione 2019 di "Schermi verticali"

A febbraio due serate organizzate in collaborazione con il Trento Film Festival, per un totale di cinque film. Via l'11 febbraio con "Escape" e "Dirtbag: The Legend of Fred Beckey".

La locandina della rassegna

1 febbraio 2019 - Il CAI Venezia ha diffuso il programma dell'edizione 2019 della propria rassegna di film di montagna e avventura, Schermi Verticali, organizzata in collaborazione con il Trento Film Festival.
Le serate si terranno al Cinema Giorgione, Cannaregio 4612, ingresso libero.
I film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Lunedì 11 febbraio ore 20,30
Escape, Regia di Anjali Nayar. Canada 2018, 8'
JaBig, un DJ di Montréal, decide di battere il record dell'avventura più lunga in bicicletta in un singolo paese. Attraverserà il Canada in inverno, con una bicicletta a scatto fisso, fino al villaggio di Tuktoyaktuk. Lo incontriamo nei suoi ultimi chilometri, lungo una strada di ghiaccio. Il viaggio è bello e tremendo allo stesso tempo, e la storia di Jean ci fa riflettere e chiedere: "E ora? Dove andare?"
Dirtbag: The Legend of Fred Beckey, Regia di Dave O'Leske, Stati Uniti 2017, 96'
Fred Beckey è il celebre alpinista americano noto come "Dirtbag", il cui nome ha evocato mistero, sarcasmo e adulazione fin dagli anni '40. La sua testarda determinazione a conquistare una cima dopo l'altra si traduceva in una vita solitaria sulla strada, dove ha lasciato una scia di compagni di arrampicata inviperiti e amanti perdute. A 94 anni è ancora ossessionato dalle montagne e programma ambiziose spedizioni, ma l'uomo che un tempo saltellava su granito e ghiaccio con grazia ed eleganza deve ora affrontare la vita di tutti i giorni. La storia di questo atleta ribelle, che con le sue monumentali prime ascensioni e libri appassionanti ha ispirato generazioni di alpinisti, viene qui raccontata per la prima volta.

Lunedì 18 febbraio ore 20,30
The Art of Climbing, Regia di Florian Klingler, Svizzera/Austria 2016, 8'
La Headless Children è una delle vie più impegnative della catena del Rätikon, nelle Alpi retiche: oltre 250 m con passaggi di livello 8b. Kilian Fischhuber cerca qui di risalire la via, finora completata solo una volta. Parallelamente ci viene proposto un confronto con i lavori dell’artista Brian Main.
Annapurna III - Unclimbed, Regia di Jochen Schmoll, Nepal/Austria 2016, 13'
La documentazione di una spedizione sull’Annapurna III guidata da David Lama insieme agli scalatori austriaci Hansjörg Auer e Alex Blümel. Nel corso di cinque settimane tenteranno di risolvere uno dei grandi dilemmi dell’alpinismo: la via che risale la cresta sud-est dell’Annapurna III
Oltre il confine, la storia di Ettore Castiglioni, Regia di Andrea Azzetti, Federico Massa, Italia/Svizzera 2017, 66'. Film pluripremiato.
La vicenda dell’alpinista Ettore Castiglioni (1908-1944) rivive attraverso le parole del suo diario. Da giovane dandy di buona famiglia, inquieto e solitario, amante dell’arte e della musica, a soldato e poi partigiano che si adoperò per portare in salvo sul confine svizzero profughi ed ebrei. Un viaggio sospeso tra passato e presente in cui lo scrittore Marco Albino Ferrari raccoglie testimonianze e documenti, e cerca di far luce sulla misteriosa morte dell’alpinista. Entrato in Svizzera con un passaporto falso è arrestato a Maloja. Durante la notte si cala dalla finestra e affronta il ghiacciaio del Forno avvolto in una coperta. Il suo corpo assiderato sarà ritrovato pochi metri entro il confine italiano. Cosa lo spinse a tentare una fuga impossibile? E quale missione aveva da compiere in Svizzera?

Segnala questo articolo su:


Torna indietro