Centro Italia, il CAI Savona aderisce a "Ripartire dai sentieri"

Ancora qualche posto disponibile per il trekking residenziale dal 25 aprile al 2 maggio 2018, con base a Spoleto e sei escursioni all'interno del cratere sismico.

13 marzo 2018 - Aderendo con entusiasmo alla proposta della Sede Centrale Ripartire dai sentieri, il CAI Savona organizza una settimana di trekking residenziale con base a Spoleto e 6 escursioni all'interno del cratere sismico.

Ecco il programma dettagliato
- Mercoledì 25 aprile partenza da Savona in bus, ore 8.00 Stazione FS. Trasferimento a Spoleto con sosta a Lucca; arrivo all' Albornoz Palace Hotel (Spoleto) e sistemazione. Cocktail di benvenuto e presentazione del programma.
- Dal 26 aprile al 1° maggio escursioni giornaliere (vedi dettagli) con utilizzo del nostro pullman.
- Mercoledì 2 maggio rientro a Savona, pranzo durante il viaggio di ritorno.

Quote: Soci CAI Savona 750 euro, Soci altri CAI 760 euro.
Supplemento camera singola 140 euro, riduzione 3° letto adulto -40 euro
Cestino per 6 pranzi (facoltativo) 50 euro (2 panini-/dolce/frutta/acqua)

La quota comprende:
- pullman da Savona e ritorno a disposizione per l’intero periodo
- assistenza di una guida escursionistica dell’organizzazione Vago&Giro
- sistemazione in camere doppie con servizi privati
- trattamento di ½ pensione con bevande ai pasti (1/2 minerale + ¼ vino)
- 1 pranzo nel viaggio di ritorno in ristorante o agriturismo
- 1 cena in agriturismo durante il soggiorno
- assicurazione medico-bagaglio
- tassa di soggiorno
- omaggio

La quota non comprende:
- pranzo durante il viaggio di andata
- mance ed extra in genere
- servizio di facchinaggio
- eventuali ingressi a musei
- tutto ciò non indicato alla voce comprende

Iscrizioni, accompagnate da una caparra di 200 euro, in sede a partire da martedì 13 febbraio, ore 18, per i Soci CAI SV e da venerdì 16 febbraio, ore 21, per i Soci di altri CAI.

I versamenti possono anche essere effettuati con bonifico intestato a CAI SV:
IBAN IT74Z0617510610000001947380
D.d.G.: F.Alvazzi - M.Carbone – G.Selis – S.Pessano

ELENCO GITE ESCURSIONISTICHE CON GUIDA Le date e le escursioni potrebbero subire variazioni per le condizioni del tempo. Chi non effettua le escursioni può organizzarsi autonomamente o con una guida turistica locale, a pagamento.
- 26/04 Anello del monte Luco di Spoleto da Spoleto km: 14
Si parte direttamente a piedi dall'hotel. I 500 m di dislivello totale sono spezzettati in varie salite - lunghi passaggi su antichi acquedotti, boschi antichissimi di leccio, eremo francescano, abbazia di San Giuliano, panorami eccezionali su Spoleto, la sua Rocca e il Ponte delle Torri. I non camminatori possono visitare Spoleto, anche con guida turistica.
- 27/04 Da Poreto a Trevi Disl: 500 m, km: 17
Spostamento in bus di 10 minuti. I 500 m di dislivello sono spezzettati in varie salite - enormi uliveti, bellissimi borghetti-castelli medievali, incontro con comunità di religiose che svolgono vita quasi eremitica, arrivo a Trevi con possibilità di visita di uno dei borghi più interessanti dell'Umbria. I non camminatori possono visitare Montefalco, Spello e Trevi, anche con guida turistica.
- 28/04 Da Spello ad Assisi Disl: 650 m km: 17
Spostamento in bus di circa 30 minuti. Si attraversa il borgo di Spello, si sale quasi in cima al Monte Subasio fino ad un punto panoramico favoloso su Assisi e tutta la Valle Umbra, si scende verso Assisi passando per l'Eremo delle Carceri, piccola visita di Assisi. I non camminatori possono visitare Assisi, Santa Maria degli Angeli e l'Eremo delle Carceri, anche con guida turistica.
- 29/04 Anello del Monte Cucco Disl: 650 m, km: 15
Spostamento in bus h.1,40. Si attraversa una faggeta bellissima e ambienti montani molto belli fino alla cima del Monte da cui si gode di un panorama sulle colline umbre e marchigiane. I non camminatori possono visitare Gubbio, anche con guida turistica.
- 30/04 Parco Sibillini: Anello Castelluccio - Monte Patino Disl: 650 m, km: 15
Spostamento in bus h 1,40. Nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, seppure il borghetto di Castelluccio sia quasi totalmente inagibile, l'ambiente che lo circonda rimane uno dei più affascinanti d'Italia. L'escursione, partendo dal paesino, risale una bellissima valle coperta da un bosco di faggi fino alla cima del Monte Patino, da cui si gode di un panorama bellissimo su tutta la catena principale dei Sibillini e sulla bellissima cittadina di Norcia. Il ritorno è sul versante del Pian Grande e del Monte Vettore. I non camminatori, possono comunque fare una bella passeggiata sul Pian Grande. Al ritorno, si può effettuare una sosta a Norcia con visita dei negozi di prodotti tipici.
- 1/05 Parco Sibillini. Ultimo tratto ex ferrovia Norcia- Spoleto Disl: 350 m, km: 20
Spostamento in bus 20 minuti. Il tracciato di questa ferrovia dismessa, trasformato in pista ciclabile e percorso trek, è specialmente spettacolare in quest’ ultimo tratto grazie ai ponticelli ed alle gallerie. Permette, attraverso un facile percorso, di alzarsi prima sulla Valnerina e godere di bellissimi panorami in una natura di macchia mediterranea, poi di affacciarsi sulla Valle Umbra fino a Spoleto passando, nell'ultimissimo tratto, per due chiese di cui una, San Salvatore, dichiarata patrimonio Unesco. I non camminatori possono visitare Orvieto con guida turistica (circa un'ora da Spoleto).

CAI Savona

Segnala questo articolo su:


Torna indietro