"Cesare, figlio del San Mauro": il film sul primo presidente del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Cesare Lansen

Presentato in anteprima il 29 gennaio 2016 al Winter Film Feltre&Pedavena, è in concorso all'edizione 2016 del Trento Film Festival.

Cesare nelle riprese al Cordin de le Vette

Cesare, figlio di una terra aspra ma seducente vive alle pendici del monte San Mauro, nelle Dolomiti Bellunesi. Il forte radicamento locale e la proiezione in un ampio contesto nazionale e internazionale sono i cardini che da 40 anni contraddistinguono il suo lavoro di studioso della flora e della vegetazione alpina. Il film racconta di un viaggio, fisico e interiore, che vede Cesare partire dalla sua casa di Arson e raggiungere il Cordin de le Vette, un selvaggio percorso in alta quota, scrigno di biodiversità e rarità floristiche.

Cesare Lasen è un botanico molto noto e stimato, è stato il primo presidente del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e attualmente è membro del Comitato scientifico della Fondazione Dolomiti Unesco. Nella sua lunga attività di botanico ha pubblicato più di 240 testi scientifici, corollario di una vasta attività accademica e divulgativa.

«La montagna è l’ultima spiaggia per la salvezza della biodiversità, la montagna da di più, c'è di più» racconta Lasen mentre cammina sui ripidi pendii del Cordin de le Vette a strapiombo sulla vallata Feltrina, a mezz’aria fra la terra e il cielo.

Il Cordin de le Vette non si può certo definirlo un sentiero, piuttosto un viaz: un’esile traccia che sfrutta la morfologia della montagna e, come una sottile corda, si dipana alla base di pareti verticali, sul margine di ripidi pendii erbosi oltre i quali tutto sprofonda nell’abisso. Camminare sul Cordin de le Vette non è difficile, è necessario però prendere confidenza con la verticalità. Si entra e si esce da numerosi valloni senza mai intravedere la via d’uscita che, invece, appare all’improvviso giunti alla sommità di uno spallone erboso, di fronte alla Busa delle Vette e al Pavionét.

«Sono nato a 750 metri di quota sopra il paese di Lasen, in una casa rurale isolata, la più lontana dal paese, senza acqua corrente, senza luce elettricità, non c'era la strada che arrivava, ho sempre vissuto all’aperto con i nonni. C’è un qualche cosa di imprinting che deve essere rimasto dentro di me. Un qualche cosa mi ha riportato qui, più vicino alle radici, più vicino alle origini» prosegue Cesare. Sempre in movimento fra sentieri, zolle, erbe e tavole botaniche, seguendo i passi di Cesare si capisce come il moto genera sapere

Il film è in concorso all'edizione 2016 del Trento Film Festival, è stato presentato in anteprima il 29 gennaio 2016 al Winter Film Feltre&Pedavena, attualmente è visibile sul canale youtube, in futuro parteciperà ad altri concorsi cinematografici, è disponibile anche nella versione in lingua inglese.

Docufilm prodotto da: AKU trekking & outdoor footwear.
Regia: COSENUDE Media Projects.

Comunicato AKU Trekking

Segnala questo articolo su:


Torna indietro