Climbing for Climate, il programma delle università Ca' Foscari e Iuav

in collaborazione con il Club alpino italiano - gruppo regionale del Veneto, l'evento è stato pensata per focalizzare l’attenzione sulle zone pre-alpine che vivono situazioni difficili per quanto riguarda la mobilità e lo sviluppo di attività economiche

18 settembre 2020 - Sabato 19 settembre anche le università veneziane  Ca’ Foscari e IUAV organizzano una giornata, in collaborazione con il Club alpino italiano - gruppo regionale del Veneto. Lo scenario dell’iniziativa è il territorio di Feltre.

L'evento è stato pensata per focalizzare l’attenzione sulle zone pre-alpine che vivono situazioni difficili per quanto riguarda la mobilità e lo sviluppo di attività economiche che contrastino l’abbandono di borghi e paesi. In tale contesto, infatti, il feltrino, come tutta la val Belluna, è esemplificativo della situazione attuale, oltre a essere una delle zone più colpite dalla tempesta Vaia nel 2018.

Il programma prevede incontri che tratteranno il tema della tempesta Vaia e delle sue conseguenze. Allo stesso tempo, anche un’escursione guidata dallo storico e scrittore Matteo Melchiorre “lungo la via del pustern”, che toccherà piccoli borghi attorno a Feltre, oltre a momenti pubblici di dialogo e confronto che coinvolgeranno il Club alpino italiano. Infatti, parteciperà all'iniziativa anche il presidente del Cai Veneto Gianni Frigo.

Nel corso della giornata sarà sottoscritto l’Appello per la protezione e valorizzazione del patrimonio territoriale da parte dei rettori e delegati degli Atenei veneziani, che si renderanno disponibili a collaborare con le istituzioni pubbliche e private per attuare tutti gli interventi utili a favorire la conservazione delle risorse naturali e la qualità dell’ambiente, ridurre l’impronta ecologica in tutti i settori-chiave, proteggere e rigenerare l’ecosistema e i suoi servizi, promuovere investimenti per valorizzare il patrimonio locale.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro