Coronavirus, il CAI Lombardia invita le sezioni a sospendere le attività

Il Presidente del CAI Lombardia Renato Aggio ha chiesto alle sezioni di sospendere le manifestazioni e iniziative di qualsiasi natura: eventi e forme di riunione in luogo pubblico e privato, anche di carattere culturale.

24 febbraio 2020 - Il Presidente del CAI Lombardia Renato Aggio ha chiesto alle sezioni di sospendere le manifestazioni e iniziative di qualsiasi natura: eventi e forme di riunione in luogo pubblico e privato, anche di carattere culturale. sI tratta anche di eventi svolti in luoghi chiusi e aperti al pubblico. Al momento, la data di scadenza è il primo marzo. 

Per effetto di ciò, per senso civico, per la sicurezza di ognuno di noi, dei nostri Soci e del prossimo, siete tutti invitati all’osservanza invitando tutti i nostri Soci a farlo a loro volta nella vita quotidiana. Vi terrò informati di ogni futura evoluzione”, scrive Aggio.


Allo stesso tempo, lo stesso Aggio ha inviato una mail ai soci, condividendo con loro un decalogo dei comportamenti da seguire per non mettere a rischio la propria sicurezza e degli altri. “Sono certo che ognuno di voi saprà adeguare la sua quotidianità con attenzione alla situazione in atto”, conclude Aggio. 

 Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro