Cresce il numero di soci del Cai Nuoro

Un'assemblea di bilancio di metà mandato mette in evidenza l'aumento del numero di soci di questa sezione, da 356 a 477 in un anno e mezzo

3 dicembre 2019 - Nel bilancio di metà mandato del Cai Nuoro è emerso un dato sopra tutti gli altri: crescita del 35 per cento del numero dei soci, da 356, marzo 2018, a 477, ottobre 2019. Donne e uomini che si sono avvicinati al Club Alpino per le attività, per  conoscere la storia sarda, per offrire un contributo di collaborazione. L’assemblea dei soci, nell’aula magna del Liceo Scientifico “Fermi”,  del 29 Novembre, coordinata da Giannetto Satta, Antonio Licheri e Alfieri Prina, ha sottolineato questo risultato.

I risultati dell’impegno costante, unitario e condiviso, sono sotto gli occhi di tutti, dalla scuola di escursionismo “Gennargentu”, alla costituzione della Sezione Gemmata Cai Ogliastra. Energie nuove e fresche, ragazzi e ragazze che attraverso la pratica dei sentieri, rafforzano la conoscenza e le capacità tecniche dello stare in montagna. Progetti condivisi che hanno segnato la vita del Cai Nuoro. Circa cinquanta eventi impegnativi su sentieri, calcari, pareti di arrampicata, hanno portato i soci CAI, da capo di Monte Santo in Ogliastra a capo Marrargiu tra Alghero e Bosa, sino ai suggestivi sentieri dell’Ossidiana sul Monte Arci e alle cime del Gennargentu tra Ruinas e Punta Lamarmora. A Peppino Cicalò il compito di fare il punto sulla Scuola “Gennargentu” e a Giacinto Staffa, presidente di Cai Ogliastra, il racconto delle iniziative che  in quell’area, centrale per il Cai, si stanno mettendo in atto.

Si concretizza il progetto “Plastic-Free”, fuori la plastica dagli zaini degli escursionisti. Bicchieri e bottiglie verranno sostituiti con borracce in materiali non inquinanti. Lo ha voluto con forte determinazione, chiedendo un cambiamento di passo sul valore del rispetto ambientale, la tesoriera Lidia Sanna che ha imposto un timing per la sua realizzazione. L’ assemblea infine ha consegnato l’Aquilotto d’oro a Pietro Soru per la sua militanza di 25 anni nelle file del Club Alpino Italiano.

Il presidente del Cai Nuoro Matteo Marteddu

Segnala questo articolo su:


Torna indietro