Criticità nella gestione attuale, i Club alpini di Italia, Germania e Austria richiedono incontro al Board dell'UIAA

Questo è uscito dalla riunione di oggi a Bolzano tra i vertici delle tre associazioni. Per il Presidente generale CAI Vincenzo Torti “si tratta di criticità che lasciano perplessi sull'attuale gestione dell'UIAA e sul suo stesso futuro”

Vincenzo Torti in un recento incontro dei Club alpini europei a monaco

3 marzo 2018 - Dopo le problematiche riscontrate nell'attuale gestione dell'UIAA (l'unione internazionale delle associazioni di alpinismo), i vertici di CAI (Club alpino italiano), DAV (Deutscher Alpenverein - Club alpino tedesco) e OAV (Österreichischer Alpenverein, Club alpino austriaco) si sono incontrati oggi a Bolzano.

“Si è trattato di un importante confronto sulle varie criticità che ognuno di noi aveva rilevato e sulle quali ci trovavamo già d'accordo”, afferma il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti. “L'incontro di oggi è stato necessario per poterle individuare tutte e utilizzarle così in un incontro che avremo con il Board dell'UIAA a metà aprile. Si tratta di criticità che lasciano oltremodo perplessi sull'attuale gestione dell'Unione internazionale delle associazioni di alpinismo e sul suo stesso futuro”.
I tre Club alpini hanno dato tutti la disponibilità a ospitare l'incontro di aprile.

A Bolzano oggi erano presenti in rappresentanza del CAI, oltre a Torti il Consigliere centrale Renato Veronesi e il Presidente del CAI Alto Adige Claudio Sartori, che nell'occasione ha assunto il ruolo di traduttore.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro