Dalle ciaspole agli scarponcini: via alle attività primaverili 2018 dell'alpinismo giovanile del CAI Conegliano

In programma 15 uscite tra escursionismo, speleologia, ferrate, mtb, rafting, orientamento e arrampicata. Inoltre 8 giorni in rifugio e un'intersezionale di 2 giorni. Via il 25 marzo alla Grotta del Paranco.

Esercizi di corda nel 2017

12 marzo 2018 - I ragazzi del CAI Conegliano hanno appena lasciato alle spalle le entusiasmanti ciaspolate sul Col Visentin nelle Prealpi Trevigiane, ed in Alta Val Badia, che sono documentate con i videoclip pubblicati nel canale Youtube dedicato all’Alpinismo Giovanile sezionale.

Le attività riprenderanno domenica 25 marzo con la visita alla superba Grotta del Paranco sul Carso Triestino, caratterizzata da un grande salone riccamente concrezionato. La cavità ha andamento orizzontale ed è pertanto adatta ad una prima esperienza nel mondo sotterraneo.

E’ in distribuzione in questi giorni il notiziario “Montagna Insieme Ragazzi”, che presenta tutta l’attività del 2018. La pubblicazione si può scaricare anche dal sito sezionale. I singoli programmi, inoltre sono tutti consultabili online.

Ricca e varia si presenta l’attività dell’anno, con 15 uscite nei fine settimana, con la permanenza di otto giorni in Valle di Champorcher al Rifugio Dondena, ma anche con il Gran Tour del Monviso per i ragazzi più grandi.

Gli appuntamenti festosi con i genitori si terranno sulle vicine prealpi alla Casera Canal del Gat in primavera e alla Casera Busa Bernart con la castagnata autunnale.

Le tradizionali escursioni avranno luogo al Bivacco Palia nelle Dolomiti Bellunesi e con tre panoramicissime traversate al Lago dei Negher sulle Cime d’Auta, da Passo Giau a Forcella Staulanza e da Misurina alla Val Fiscalina. Due giorni verranno dedicati alla salita su sentiero attrezzato a Cima d’Asta, la vetta più alta del Trentino meridionale.

Spicca nel programma l’escursione intersezionale di due giorni in traversata ai piedi della Moiazza e del Monte Civetta che ha già il tutto esaurito con 75 prenotazioni e che  vedrà la partecipazione dei ragazzi delle Sezioni di Vittorio Veneto, Pieve di Soligo, Monfalcone, Belluno, Longarone e Thiene, con pernottamento al Rifugio Mario Vazzoler e visita naturalistica al giardino alpino Antonio Segni.

Frequentare la montagna sperimentando diverse attività motorie e sensoriali, permette di apprezzarla con tutto il nostro essere. Ai ragazzi verranno quindi proposte anche una escursione in mountain bike sulla ciclabile da Cortina a Calalzo, una giornata di orientamento in Val di Gares con gli Amici di Vladimir Pacl, una emozionante discesa di rafting in Val Brenta con visita guidata alle Grotte di Oliero, ed infine la tradizionale uscita denominata “Mani sulla roccia”, con la collaborazione degli Istruttori delle Scuole Le Maisandre e Monte Messer impegnati a far provare l’arrampicata come giocosa pratica motoria nella falesia Laghetti di Voltago Agordino.

Alpinismo giovanile CAI Conegliano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro