"Dolomiti: un mondo di leggende" il tema del corso di alpinismo giovanile 2016 delle sezioni CAI di Belluno e Longarone

In programma quatrro escursioni per far scoprire ai bambini come l’uomo in tempi lontani conoscesse il proprio territorio e con la fantasia si sforzasse di spiegare la realtà. Presentazione sabato 5 marzo 2016.

La locandina del corso

Continua la scoperta delle Dolomiti per i bambini dell’alpinismo giovanile della Sezione F. Terribile del CAI di Belluno. Quest’anno il 4° corso monotematico intitolato “Dolomiti: un mondo di leggende” è realizzato in collaborazione con la sezione CAI di Longarone.

Attraverso quattro escursioni in luoghi che richiamano le leggende raccolte dall’opera meticolosa di Karl Felix Wolff, i ragazzi scopriranno come l’uomo in tempi lontani conoscesse il proprio territorio e con la fantasia si sforzasse di spiegare la realtà.

La lezione introduttiva consentirà di riflettere su questa forma di racconto che l’uomo delle Alpi ha in tempi storici utilizzato per esorcizzare i cambiamenti climatici che sconvolgevano il suo habitat. Questo aiuterà a individuare gli elementi strutturali che serviranno per l’invenzione di nuove leggende che nasceranno da particolari che saranno individuati negli ambienti esplorati.

Occasione unica sarà offerta dalla visita del canyon del Bletterbach che con le sue fasce colorate stimolerà la fantasia. In quell’occasione una visita al Planetario di San Valentino in Campo permetterà di rivivere la nascita della terra guidati da un dinosauro.

Il corso si concluderà con due giorni trascorsi in rifugio esplorando le terre di Spina de Mul.
La presentazione del corso è prevista per sabato 5 marzo 2016 presso la sede del CAI di Belluno.
Le iscrizioni saranno accolte solo via mail a f.squillace@email.it a partire dalle ore 14.00 di lunedì 7 marzo 2016. Il programma è scaricabile dal sito www.caibelluno.it e qui sotto.

Clicca qui per vedere le foto del corso monotematico 2015.

Daniela Mangiola
CAI Belluno

Segnala questo articolo su:


Torna indietro