Due Soci Cai Viterbo sulla vetta del Monte Bianco

Francesco Manieri e Sandro Pestelli hanno raggiunto il Tetto delle Alpi insieme a Pietro Savini (iscritto al Cai Foligno) e al viterbese Luca Laurenti. Il gruppo era accompagnato da due Guide alpine.

I due Soci viterbesi in vetta

27 luglio 2020 - Sono partiti il 22 luglio dalla Val Veny in quattro: Francesco Manieri e Sandro Pestelli del CAI di Viterbo, Luca Laurenti di Viterbo e Pietro Savini del CAI di Foligno accompagnati da due guide alpine, Roge' Bovar e Marco Farina: 1000 m di salita prima, per il ghiacciaio del Miage, poi lungo una parete attrezzata, al rifugio Gonnella a 3071 m.

A mezzanotte e mezza il gruppo risale il ghiacciaio del Dome fino ai 4000 m della cresta del Piton des italiens e sempre per cresta, su alcuni tratti affilati, fino al pianoro di congiunzione con la via che sale dal rifugio del Gouter, dove a 4300 m sorge la Capanna Vallot.
La spedizione prosegue in tre per la cima ove giunge alle 8.30 del 23 luglio.
Rientro per la via francese con circa 2500 m di dislivello fino alla stazione del Nido dell'Acquila alle 15.30. Discesa verso Saint Gervais les bains con la tramway del Monte Bianco.

Un eccezionale traguardo che ha visto protagonisti sulla Dama Bianca valenti alpinisti viterbesi che hanno portato sul tetto d'Europa il gagliardetto della Sezione Cai di Viterbo.
A tutti loro un sentito ringraziamento e vivissimi complimenti per il risultato raggiunto.

Stefania Di Blasi
Presidente della Sezione Cai Viterbo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro