E' uscito il nuovo numero de “Il Cusna”, il periodico del Cai Reggio Emilia

Dagli incontri in terra reggiana con Simone Moro e Matteo Della Bordella alle storie della Grande Guerra, fino ad arrivare all'alpinismo invernale all'emiliana e alle escursioni del gruppo family della Sottosezione di Novellara.

La copertina del periodico

11 luglio 2018 - È uscito il numero d’estate de “Il Cusna”, il periodico del Cai Reggio Emilia diretto da Alberto Fangareggi. È un numero particolarmente ricco di articoli che vanno dall’alpinismo, alla cultura, all’escursionismo.

Iglis Baldi e Miria Zanni scrivono di due importanti incontri avvenuti in terra reggiana con alpinisti di fama mondiale quali Simone Moro e Matteo Della Bordella. Due pezzi invece sono rivolti alla storia: “Vita tra boschi e città nel pieno della guerra”, scritto da Lidia Scotti, un toccante articolo su Olinto Pincelli e la moglie Ada Ferretti e “Cent’anni fa la battaglia del San Matteo”, di Alberto Fangareggi, dedicato a Arnaldo Berni, giovane Capitano nato a Mantova nel 1894 e morto nel corso del Primo conflitto mondiale.

Carlo Possa parla di alpinismo invernale all’emiliana in “Piccozza, ramponi e Lambrusco”. Il senso e le caratteristiche dell’alpinismo invernale (o “appenninismo” che dir si voglia) sul crinale tosco-emiliano settentrionale fanno guardare all’Appennino come a un buon terreno di gioco anche quando fa freddo.

Fulvio Torreggiani, in un pezzo approfondito e personale, descrive il trekking di sette giorni sul Sentiero Spallanzani, da Scandiano a San Pellegrino in Alpe. Sandra Boni parla di un cammino nella natura, tra tesori dell’arte e della storia, sul tratto toscano della Via Francigena.

All’interno del nuovo Cusna non mancano articoli dedicati alle varie e buone attività del Cai come “Sci di fondo, tra sport e natura”, scritto da Chiara Bedeschi, “Una parete d’arrampicata in centro a Scandiano” di Pietro Pioppi, “Le famiglie di Novellara sulla neve di Messner” di Elena Becchi e “Il Cai, dalle pianure alle alte cime” di Elio Pelli. Il tutto è arricchito dall’editoriale “Senza via di scampo”, scritto dal Direttore e dedicato in modo particolare all’attività del Soccorso Alpino. Nella rubrica “La libreria del bosco vecchio” si parla dei libri e delle montagne nonché valli del reggiano Raffaele Crovi. Infine, all’interno di un ricco notiziario, sono illustrate alcune interessanti iniziative organizzate dalla Sezione e dalle Sottosezioni Cai reggiane.

In copertina una bellissima foto del Lago della Bargetana del fotografo James Bragazzi.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro