Ecco Maria Luisa Colabove, prima donna in Friuli Venezia Giulia a diventare Accompagnatrice nazionale di escursionismo del CAI

Udinese, classe ’63, iscritta alla Società Alpina Friulana, si dedica all’escursionismo dal 2005: "le donne vivono la montagna non come sfida, ma come ricerca della bellezza. Possono dunque offrire un’alternativa nel mondo dell’escursionismo"..

Maria Luisa Colabove

10 maggio 2018 - Il Friuli Venezia Giulia ha la prima accompagnatrice nazionale di escursionismo del Cai. È Maria Luisa Colabove della Società Alpina Friulana, sezione del Cai di Udine. Ha superato l’ultimo corso di formazione del Cai, che ha “diplomato” 53 nuovi accompagnatori in tutta Italia.

Udinese, classe ’63, Colabove si dedica all’escursionismo dal 2005, dopo aver a lungo frequentato la montagna come alpinista. Ha compiuto il percorso di formazione all’interno della Società Alpina Friulana, che nel 2012 ha creato la prima Scuola di escursionismo del Friuli Venezia Giulia. È questa una sezione dell’attività della Saf in costante crescita, così come il numero delle donne fra gli iscritti: sono circa la metà fra i giovani e il 35 per cento del totale dei soci (quasi 2.500).

“Per me è una grande soddisfazione, perché spero di aprire la strada ad altre”, dice Maria Luisa. “L’obiettivo è portare una completezza di vedute, sia nella didattica, sia nell’approccio alle persone. Le donne vivono la montagna non come sfida ma piuttosto come ricerca della bellezza, ecco perché la componente femminile può offrire un’alternativa nel mondo dell’escursionismo”.

Maria Luisa Colabove è stata festeggiata e premiata per questo suo nuovo ruolo nel corso dell’assemblea annuale dei soci della Saf, che quest’anno ha un programma di oltre 200 eventi fra lezioni, conferenze, serate culturali, escursioni e uscite in ambiente varie.

Alessandra Beltrame

Segnala questo articolo su:


Torna indietro