Educazione ambientale per la sostenibilità

Il CAI si mette a disposizione del Ministero dell'Ambiente e del Ministero dell'Istruzione per la stesura delle Linee Guida sull'educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile nelle scuole.

Alunni in montagna con il CAI Canzo

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare insieme al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha promosso la stesura delle Linee Guida sull'educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile. Un percorso importante considerando anche l’accordo di Parigi sul clima e le risoluzioni prese.

Le Associazioni Ambientaliste storicamente e fattivamente presenti sul territorio sono interessate a rilanciare un'azione coordinata e finalizzata per l'educazione ambientale. Anche il Cai mette a disposizione il bagaglio di esperienze maturate negli anni. Le possibili azioni interessano realtà presenti con il Sistema delle Aree Protette, le Regioni ed Enti vari.

Primo riferimento sono i docenti con la politica di interessare i formatori nei diversi ordini di scuola per il coinvolgimento anche di attori altri. Il Cai - Gruppo Scuola, organizza annualmente Corsi nazionali per docenti che hanno quale riferimento centrale il territorio con le sue valenze.

Una modalità che innerva alle importanti tematiche competenze diverse in grado di attivare relazioni complesse e meccanismi virtuosi di educazione permanente. Il Cai - Tam delinea per le future generazioni i temi della cittadinanza attiva, della tutela, della sostenibilità, della condivisione di esperienze e del principio di coesione.

Le azioni a partire dall'a.s. 2016/17 favoriranno la comprensione di eccellenze ed emergenze di territori e ambienti.

Filippo Di Donato
Presidente CCTAM del CAI

Segnala questo articolo su:


Torna indietro