Escursione del Cai Reggio Emilia tra i castelli di Matilde sul Sentiero dei Ducati

Il 29 settembre, nell'ambito del Festival del turismo responsabile I.TA.CA' si camminerà lungo il tratto iniziale di un itinerario percorre gli antichi confini tra il Ducato di Modena e Reggio Emilia e quello di Parma, lungo la valle del torrente Enza.

La rupe di Canossa da Grassano

25 settembre 2019 - E' sempre costante l'impegno del Cai Reggio Emilia per far conoscere i luoghi più interessanti dell'Appennino di casa. In occasione di I.TA.CA', il Festival del turismo responsabile in programma a Reggio Emilia dal 27 al 29 settembre, la Sezione reggiana del Cai organizza il 29 settembre una escursione sulle colline reggiane tra castelli, vigneti e calanchi lungo il Sentiero dei Ducati, tra San Polo e il Castello di Canossa.

Il Sentiero dei Ducati è un lungo cammino che in più tappe percorre gli antichi confini tra il Ducato  di Modena e Reggio Emilia e quello di Parma, lungo la valle del torrente Enza, un tempo “terra di mezzo” tra il Regno d’Italia e l’Impero Francese, arrivando a congiungere la Pianura Padana al mare, presso la romana Luni, in Lunigiana. Nel suo percorso emiliano esso attraversa il Paesaggio Naturale e Seminaturale Protetto Collina Reggiana - Terre di Matilde, la Riserva della Biosfera MAB-UNESCO ed il Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, oltre a innumerevoli aree di interesse storico, naturalistico e paesaggistico.

Il Cai Reggio Emilia propone una splendida traversata seguendo la parte iniziale di questo cammino, nel cuore delle terre matildiche, in vista dei castelli di Quattro Castella, Canossa e Rossena, partendo e tornando presso il fiume Enza, non senza aver anche degustato le tipiche prelibatezze locali.

L’escursione si svolgerà su sentieri (a tratti anche ripidi), carraie e per brevi tratti su strada asfaltata. Attraverserà prevalentemente terreni argillosi e dunque con possibilità di fango in caso di pioggia. L’itinerario pur non presentando particolari difficoltà è dunque consigliato ad escursionisti abbastanza allenati. Obbligatorio l'adeguato equipaggiamento per escursione.

Si parte dalla Stazione di San Polo, poi per sentiero CAI 648 passando da Ghilga si raggiunge Caverzana (400 m), con splendida vista sulla pianura e sui calanchi e i colli di Quattro Castella . A Caverzana ci si collega con il Sentiero dei Ducati (SD) e si prosegue fino alla suggestiva chiesetta della Madonna della Battaglia, per poi scendere con comodo guado sul torrente Modolena (270 m) e risalire al borgo abbandonato di Reverbera (340). Il cammino prosegue fino al punto ristoro, l'Osteria delle Pietre di Grassano (510 m). Si riparte per scendere al caratteristico borgo di Grassano Basso (400 m) e al rio Vico (300 m) nel suggestivo paesaggio tra i Castelli di Rossena e Canossa. Prima costeggiando il rio sul sentiero CAI 646 e poi per semplice salita si raggiunge il Castello di Canossa ( 600 m).
Dopo un breve riposo si proseguirà con la visita guidata al castello e al Museo Naborre Campanini, terminata la quale si ritorna a Reggio Emilia in pullman.

Info e iscrizioni: www.caireggioemilia.it, attivitasezionali@caireggioemilia.it

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro