Family CAI Lecco, 11 uscite nel programma 2018

Via il 4 marzo con la prima giornata sulla neve del gruppo ai Piani di Artavaggio, il 23 settembre 2° Raduno Family CAI a Montevecchia. Alcune uscite saranno gestite in prima persona dai genitori iscritti.

Escursione 2017 del Family CAI Lecco

13 febbraio 2018 - “Nella riunione di ieri sera, il Consiglio Direttivo sezionale ha approvato il nostro Programma 2018! Adesso dobbiamo davvero rimboccarci le maniche e prepararci ad affrontare, divertendoci, una lunghissima stagione all'aperto, con i nostri piccoli. A passi di bimbo”. Queste le parole postate stamani sulla pagina Facebook del Family CAI Lecco, unitamente con il link al programma, che contiene 11 appuntamenti da marzo a ottobre.

Nato da un'idea di due neo papà nel 2013, il Family CAI Lecco anche quest’anno ha fatto un altro “passo di bimbo” in avanti: il programma infatti, oltre ad essere stato concordato con i partecipanti, è caratterizzato dal fatto che numerose singole escursioni saranno gestite dai genitori iscritti. “Ciò consentirà a loro di acquisire (o sviluppare) le proprie capacità e ai figli di sentirsi più partecipi nel corso delle attività gestite dai propri genitori”, scrivono gli organizzatori.

La prima uscita del 4 marzo è già una novità per i piccoli lecchesi che toccheranno con i piedini per la prima volta la neve, almeno nelle attività Family. Ai Piani di Artavaggio è in programma infatti una giornata sulla neve, dove i bimbi potranno sbizzarrirsi tra giochi e discese sul bob.

Seguirà il 22 aprile il periplo della penisola di Piona (Lago di Como), con spostamenti in treno e battello per scoprire un angolo caratteristico del “lago di casa” e visitare l'abbazia.

Per concludere, come già accennato su queste pagine, il 23 settembre si terrà a Montevecchia (LC) la seconda edizione del Raduno Family CAI delle Sezioni lombarde, che vedrà partecipare attivamente il gruppo di Lecco. Lo scorso anno la prima edizione si era tenuta nel Parco di Monza, con quasi 200 partecipanti tra adulti e bambini e la graditissima presenza del Presidente generale del CAI Vincenzo Torti.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro