Feltre&Pedavena Winter Film: si chiude con le montagne geograficamente lontane ma drammaticamente vicine

Venerdì 12 febbraio 2016 a Pedavena in programma la proiezione di "Guerrilla fighters of Kurdistan" e "Karun: misadventure on Iran’s longest river". Seguiranoo tre corti.

Il film "Guerrilla fighters of Kurdistan"

Si chiude la bella galoppata del Winter Film con una serata dedicata a montagne geograficamente lontane ma drammaticamente vicine. Guerrilla fighters of Kurdistan (Joseph Anthony Lawrence, 2015, Canada/Kurdistan, 32’), con la potenza delle immagini nel film di Joey, giovane fotografo e documentarista, girato sulle montagne del Kurdistan martoriate dai conflitti tra la Siria e l’Iraq e, anteprima europea, il film Karun: misadventure on Iran’s longest river (Tom Allen, Leon McCarron, 2015, UK/Iran, 55’), l’avventura di due ragazzi britannici che, sul fiume più lungo dell’Iran, si chiedono se non hanno fatto il passo più lungo della gamba.

A complemento seguono tre cortissimi che raccontano di avventura ma anche di fatica legate al mondo della neve e dello sci. Li unisce un comune filo conduttore, lo stile e il modo di raccontare del giovanissimo regista inglese Greg Hackett: On seven eight (2015, Svezia, 6’), The forecaster (2015, USA, 4’) e Simple machine (2015, Francia, 5’).
Sottotitoli e traduzione a cura di Chiara Bolometti, Debora Fusi, Veronica Torri.

Appuntamento venerdì 12 febbraio 2016 alle 20.30 presso la Sala Guarnieri di Pedavena.

Comunicato Gente di Montagna

Segnala questo articolo su:


Torna indietro