Francesco Sulpizio è il nuovo Presidente del Cai Abruzzo

“C’è ancora tanto cammino da fare insieme, auspico che il Cai Abruzzo possa continuare a crescere e migliorarsi sempre”. Un impegno particolare sarà rivolto ad Alpinismo giovanile, tutela ambientale, Sentiero Italia CAI e Montagnaterapia.

Francesco Sulpizio

13 ottobre 2020 - L’Assemblea dei delegati del Cai Abruzzo, tenuta a Castel di Sangro il 10 ottobre scorso, ha decretato quale nuovo Presidente, Francesco Sulpizio, 70 anni, fondatore della Sezione Cai Ortona, della quale ne è stato il Presidente per 21 anni e da ormai 35 anni a servizio della grande famiglia Cai.

Le prime parole di Sulpizio dopo l'elezione sono state per il presidente uscente Gaetano Falcone: “ricevo un’eredità importante di insegnamenti, valori e la grande passione per la Montagna a 360°”. Il neopresidente ringrazia quanti hanno creduto in lui e hanno contribuito alla sua elezione, che gli permetterà di “fare una straordinaria esperienza. Il risultato ottenuto è frutto di un lavoro di squadra che mira alla  cooperazione e condivisione di idee, intenti e attività da perseguire e realizzare nell’immediato futuro. Sono orgoglioso e onorato di rappresentare i quasi 5500 soci delle 23 Sezioni Cai d’Abruzzo per i prossimi 3 anni, con l’ausilio e la collaborazione del nuovo Consiglio Direttivo”.

Consiglio direttivo composto, oltre che da Sulpizio, dai consiglieri Antonio Baccalà (Cai Vasto), Mariagrazia Baldacci (Cai Pescara), Odorisio Boccia (Cai Vallelonga Coppo dell’Orso), Paolo Cucculelli (Cai Penne), Luigi De Angelis (Cai Teramo), Carlo Diodati (Cai Popoli), Nino Restaino (Cai Sulmona) e Paolo Grilli (Cai Chieti).

Sulpizio è convinto che “il cammino che si intraprende, seppur difficile, sarà affrontato con impegno e dialogo costruttivo, nell’interesse dell’intera famiglia Cai. Momento centrale del mio mandato sarà un attento, scrupoloso e continuo rapporto con le Commissioni, nonché con tutte le Sezioni Cai della regione. Altro elemento importante da coltivare, sarà la capacità di fare rete con altre realtà Cai regionali e nazionali, attraverso l’interconnessione di idee, progetti, attività da condividere e vivere con i nostri soci tutti”.

Inoltre, il Presidente, focalizza l’attenzione su quattro temi fondamentali da portare avanti come programma di mandato: Alpinismo Giovanile, tutela e conservazione della biodiversità e della natura, Sentiero Italia CAI e Montagnaterapia.

Francesco Sulpizio, conclude affermando: “sarò il Presidente di tutti, c’è ancora tanto cammino da fare insieme, con l’auspicio che il Cai Abruzzo possa continuare a crescere e migliorarsi sempre, nel rispetto di noi stessi e dell’ambiente in cui abbiamo la fortuna di vivere”.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro