Giovani e montagna, la SAT Fondo riunisce esperti del mondo alpinistico e scolastico

In vista del congresso SAT di ottobre 2015, sabato 12 e domenica 13 settembre alla Casa de Gentili di Sanzeno si parlerà di giovani, scuola e montagna.

I piccoli "satini" di Lavis al raduno regionale AG 2015 al Brennero

Manca un mese e mezzo al congresso provinciale della Sat in programma a Fondo il 24 e 25 ottobre e, in preparazione all'evento, sabato 12 settembre (pomeriggio) e domenica 13 (tutto il giorno) a Casa de Gentili di Sanzeno si parla di “giovani e montagne”, il leit motiv dell’appuntamento di ottobre.

Ad organizzare il tutto la sezione SAT di Fondo che, forte di una storia ultracentenaria, può vantare di aver “inventato”, promosso e diffuso, prima a livello provinciale e quindi a livello nazionale un nuovo modo di vivere la montagna: la Sat Giovanile infatti è nata in Alta Val di Non circa 35 anni fa.

Per quanto riguarda il programma del weekend, sabato a Casa de Gentili dalle 14.30 alle 19, moderatrice la professoressa Mariangela Franch dell'Università di Trento, è in programma “Sat e scuola si incontrano” con interventi di esperti del mondo dell'alpinismo e di quello scolastico con la dirigente dell'Istituto Comprensivo di Fondo, Maura Zini e la responsabile del Dipartimento della Conoscenza della Provincia, Livia Ferrario. Per parte satina attesi i contributi del presidente Claudio Bassetti, di Fabrizio Miori (Alpinismo Giovanile), Ettore Luraschi (Sat Ledro), Francesco Carrer (Cai Veneto) e dell'ex presidente nazionale del Cai Annibale Salsa che guiderà il dibattito di fine giornata sulla collaborazione Sat – Scuole – Famiglie. Sono invitati i dirigenti degli istituti scolastici, i sindaci e la Comunità di valle.

Domenica sempre a Casa de Gentili si incomincia alle 9 con “Giovani e Montagna: gruppi formali e non a confronto”, con moderatore lo psicologo Carlo Plaino, consulente del Cai per la formazione degli accompagnatori di alpinismo giovanile. Al mattino (orario 9-12.30) verranno presentate varie esperienze di alpinismo giovanile (Avs Alpenvererin Sudtirol, Cai Alto Adige, Cai Lombardia, Cai Veneto e Sat) ma anche di gruppi scout, campeggi comunali e parrocchiali. Nel pomeriggio dalle 14 alle 16 tavoli di confronto in sessioni parallele e dibattito conclusivo di sintesi.

Il convegno “Sat e Scuola” fa seguito al percorso che la Sat di Fondo in collaborazione con l’Ic della borgata, ha coinvolto con un sondaggio più di 500 studenti dell’Istituto. L’analisi statistica, elaborata con l’aiuto dei professori dell’istituto ed esperti del settore, servirà per elaborare linee guida da divulgare sia presso l’Istituto Comprensivo, sia in sede del Congresso della Sat, sia sulla rivista ufficiale della Sat, linee che guideranno le azioni dell’associazionismo trentino nell’approccio futuro al modo giovanile nell’intento di coinvolgerlo nelle forme più appropriate nella scoperta del nostro territorio montano.

Clicca qui per vedere le foto del Raduno di Alpinismo giovanile CAI Alto Adige - SAT al Brennero del 6 settembre 2015.

Fonte: Trentino

Segnala questo articolo su:


Torna indietro