Al Cai Sem si parla degli affascinanti "Urali polari"

Raffaele Casnedi racconta uno dei pochi luoghi ancora incontaminati del nostro pianeta. Spazio anche per il film: "La tenda rossa"

15 gennaio 2020 - Il 23 gennaio alle 21 nella sede del Cai Sem ci sarà una serata dedicata agli Urali polari, terra di confine fra Europa ed Asia. Il nome, quasi da fantascienza, evoca già panorami selvaggi. Questi luoghi sono tra gli ultimi rimasti, per le estreme condizioni ambientali, ancora incontaminati. Pochi hanno avuto la ventura (e la fortuna) di trovarsi al cospetto delle maestose catene di monti che dominano quelle regioni.
Uno di questi è un socio Cai, grande esperto di geologia, illustre membro di spedizioni scientifiche e indomito viaggiatore: Raffaele Casnedi. All'insegnamento universitario Casnesdi ha sempre saputo abbinare la passione per l'avventura. Lui racconterà di come la Natura gli si è mostrata durante il viaggio.
Arricchirà questa serata milanese una incursione cinematografica a cura del nostro esperto Gilberto Grassi. Si tratta del film "La tenda rossa". La pellicola racconta l'impresa di Alberto Nobile, ex comandante della sfortunata spedizione che quelle zone ha sorvolato con il dirigibile "Italia", purtroppo schiantatosi in seguito sulla banchisa polare.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro