Grande successo per “La montagna andò dai soci Cai”

Il programma di lezioni delle sezioni Cai del Molise continuerà per tutto giugno forte di quasi mille adesioni, con partecipanti anche fuori regione

3 giugno 2020 - Grande successo per “La montagna andò dai soci Cai” che ha raggiunto i 1000 partecipanti. L’iniziativa del Cai in Molise aveva lo scopo di continuare a vivere lo spirito di comunità del Club alpino italiano anche durante i mesi di quarantena. L’iniziativa di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo (leggi qui), proponeva lezioni virtuali su Skype e coinvolgeva il Cai Isernia, Campobasso, Bojano e Montaquila.

“A tutt’oggi – racconta Claudio Brillante, presidente del Cai Isernia - sono stati organizzati circa trenta incontri su argomenti che riguardano la montagna nei sui molteplici aspetti. A titolo indicativo e non esaustivo, le lezioni hanno trattato la responsabilità legale dei referenti e dei partecipanti alle escursioni in montagna, la flora, l’uso delle moderne e tradizionali tecnologie di orientamento, lo Yoga, l’uso delle cartografiche tradizionali e digitali, la fauna, la storia dei tratturi e quella del brigantaggio, le battaglie della II guerra mondiale, la micologia e la fotografia…”

Il successo dell’idea, nata nella seconda metà del mese di marzo e proseguita per tutto il mese di aprile e poi di maggio, “è testimoniata – prosegue il presidente - dalle oltre novecento presenze complessive, con una media di più di trenta soci per ogni evento organizzato. Grande professionalità e competenza è stata generosamente messa a disposizione dei Soci dai relatori anch’essi Soci. L’interazione con i relatori ha consentito ai Soci di approfondire le conoscenze, ma ha anche materializzato e reso tangibile lo spirito associativo e di solidarietà proprio delle genti di montagna”.

“Oltre ai soci molisani, agli incontri hanno partecipato iscritti nelle sezioni e sottosezioni di altre regioni, come quelle di  Napoli e Parma – aggiunge Brillante -. Le numerose adesioni ci hanno incoraggiato nel programmare gli eventi anche per il mese di giugno secondo una formula oramai consolidata: 3 eventi settimanali (lunedì, mercoledì e venerdì) della durata di un’ora con possibilità di replica.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro