Guida alla Via degli Abati e del Volto Santo: 350 chilometri da Pavia a Lucca

Disponibile dal 23 febbraio il volume che descrive la cosiddetta Via Francigena di montagna, che attraversa Oltrepò pavese, Lunigiana e Garfagnana.

La copertina della guida

3 febbraio 2017 - Otto giorni a piedi sulle strade percorse nel Medioevo dai monaci dell’abbazia di San Colombano, e poi ancora una settimana fino al crocifisso del Volto Santo, venerato in tutta Europa. Due cammini che insieme danno vita alla cosiddetta “Francigena di montagna”, attraverso Oltrepò pavese, Lunigiana e Garfagnana.

La meta è Lucca, splendida città d’arte, da cui si può proseguire verso Roma. Un itinerario per chi ama i sentieri poco battuti, il silenzio dei boschi, i borghi e i castelli dell’Appennino.
Con tutte le informazioni utili per mettersi in viaggio: quando partire, cosa mettere nello zaino, le mappe, le altimetrie, i dislivelli, la descrizione dettagliata del percorso tappa per tappa, gli indirizzi per mangiare e dormire, gli approfondimenti sulla storia e la cultura dei luoghi attraversati.

Presenti inoltre una sezione dedicata alle varianti più adatte alla bicicletta e il suggerimento di “assaggi di cammino” per chi ha solo uno, due giorni o un week end per mettersi in marcia.

La guida è disponibile dal 23 febbraio in libreria e su percorsiditerre.it.

Luciano Mazzucco. Medico, vive a Firenze. Dopo l’esperienza del pellegrinaggio a Santiago non ha più smesso di camminare. Con il figlio Niccolò ed altri appassionati ha fondato il gruppo “Cronache di Cammini”, (cronachedicammini.com).
Niccolò Mazzucco, Archeologo, partecipa a progetti per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio archeologico in parchi nazionali e aree naturali protette.
Guido Mori. Ha percorso l’Appennino tosco-emiliano in lungo e in largo, oltre che la Via degli Dei, le Apuane, le Dolomiti e la Valle d’Aosta.

Comunicato Terre di Mezzo Editore

Segnala questo articolo su:


Torna indietro