I filmati alpinistici di Alessandro Beber alla SAT di Sopramonte

In programma domani sera la serata “L’avventura dietro casa- racconti filmati alpinistici tra roccia e neve”, con protagonista il giovane trentino che vanta ripetizion e aperture di difficili vie su roccia in Dolomiti.

Alessandro Beber

30 novembre 2017 - Alessandro Beber nasce a Trento, l’8 giugno 1986. Dopo aver conseguito la maturità scientifica intraprende il percorso formativo per diventare Guida Alpina, attività che dal 2008 svolge a tempo pieno. In parallelo si laurea in Geografia dei Processi Territoriali presso l’ateneo di Padova.

Nonostante la giovane età possiede un curriculum alpinistico importante con ripetizione e apertura di difficili vie su roccia in Dolomiti, ed arrampicata su ghiaccio, fino allo sci estremo. Ha allargato i suoi orizzonti con viaggi in Mali, Algeria, Canada, Groenlandia, Nuova Zelanda.

Il suo alpinismo, che domani sera alle 20.30 illustrerà al Teatro Parrocchiale di Sopramonte su iniziativa della sezione SAT locale, segue il ritmo delle stagioni e cerca di cogliere l’essenza dell’avventura nei molteplici volti offerti dalla montagna.

Alessandro ama documentare le sue esperienze, con l’intento di trasmettere le sue sensazioni. Lo ha fatto realizzando reportage e film documentari e alcune pubblicazioni tra le quali spicca “DoloMitiche – opere d’arte a cielo aperto” che narrano dei protagonisti dell’alpinismo trentino.

“Ognuno di noi ha un’indole genetica che arde nell’intimo - ama ripetere Alessandro –  che lotta per venire a galla. La mia, nonostante il mio ambito familiare fosse estraneo a certe sollecitazioni, è sempre stata l’alpinismo”.

Comunicato Società degli Alpinisti Tridentini

 

Segnala questo articolo su:


Torna indietro