I rifugi in Alto Adige tra storia dell'alpinismo e identità nazionali al centro del nuovo libro di Stefano Morosini

“Il meraviglioso patrimonio. I rifugi alpini in Alto Adige/Südtirol come questione nazionale (1914-1972)” sarà presentato alla Statale di Milano il 9 maggio 2017, con la partecipazione del Presidente generale del CAI Vincenzo Torti.

La locandina della presentazione

28 aprile 2017 - Stefano Morosini, storico dell'alpinismo, presenterà il suo libro “Il meraviglioso patrimonio. I rifugi alpini in Alto Adige/Südtirol come questione nazionale (1914-1972)” il 9 maggio prossimo all'Università Statale di Milano (ore 17:00 presso l'Aula Seminari del Dipartimento di Studi storici di via Festa del Perdono, 7).

Il libro presenta una ricerca originale e documentata attorno all’associazionismo alpinistico in Alto Adige a partire dagli anni sessanta dell’Ottocento: una dettagliata ricognizione storica sulla questione dei rifugi alpini, oltre che un’analisi profonda dei rapporti tra storia dell’alpinismo e formazione delle identità nazionali. Una trattazione obiettiva che rifugge da ogni forma d’ideologia dal sapore revanscistico, serio limite alla comprensione della storia di questa regione.

A Milano interverranno Vincenzo Torti (Presidente generale del Club Alpino Italiano), Giuseppe Ferrandi (Direttore della Fondazione Museo storico del Trentino), Luca Mocarelli (Università degli Studi di Milano-Bicocca - Presidente dell'Associazione Internazionale di Storia delle Alpi), Patrizia Audenino (Università degli Studi di Milano) e Marzo Cuzzi (Università degli Studi di Milano)
Introduce Antonino De Francesco, Direttore del Dipartimento di Studi storici.

A Milano Morosini è già noto alla Sezione CAI SEM per avere partecipato alla prima serata su "Alpinismo al femminile".

L'appuntamento milanese seguirà quello in programma il 4 maggio al Trento Film Festival (ore 17 presso la Casa della SAT in via Manci, 57).

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro