65 anni per il Coro Cai Bologna

Il gruppo felsineo si è esibito in oltre 600 concerti, aggiudicandosi quattro volte Concorso Nazionale di Ivrea. Per l'anniversario realizzato il cd “Cantiamo ancora”.

Il Coro Cai Bologna

23 ottobre 2020 - “Nel primo dopoguerra un gruppo di giovani universitari cominciò, anche a Bologna, a intonare i cosiddetti canti di montagna, quei canti che giungevano dal Trentino e, con la sola voce maschile, riuscivano a creare, atmosfere e suggestioni fantastiche. Poi nel 1955 la sezione bolognese del Club alpino italiano offrì una sede stabile per le prove e nacque così il Coro Cai Bologna”.

E' questo, come scrivono dal capoluogo emiliano, il primo atto di una compagine che in 65 anni si è esibita in più di 600 concerti, incontrando e confrontandosi con i più qualificati cori italiani  e con illustri musicisti e direttori. Non manca, ricordano dal Cai Bologna, la partecipazione  a diversi concorsi corali, tra i quali spiccano i quattro successi al Concorso Nazionale di Ivrea.
I luoghi dove il gruppo si è esibito sono i più diversi: a volte sotto un portico, altre in teatri molto prestigiosi e spesso per beneficenza.

“Sono stati anni di trasformazioni profonde e di rivoluzioni negli stili, nelle mode e nei gusti, ma quando ci ritroviamo a cantare insieme si ripropongono le emozioni, le atmosfere, le suggestioni di sempre”, continua il testo. “Continuiamo nella convinzione di fare buona musica e nella speranza che anche le nuove generazioni riscoprano e si lascino incantare dal canto popolare e di montagna affinché questo patrimonio musicale e culturale non venga mai perduto”.

Per celebrare l'anniversario il Coro ha realizzato un nuovo cd dal titolo significativo “Cantiamo ancora”, che contiene brani degli inizi e altri di recente apprendimento.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro