93 escursionisti a Plan de Corones per il raduno intersezionale del CAI Alto Adige

Organizzata dal CAI Brunico il 9 settembre 2018, la giornata ha visto i partecipanti raggiungere i 2275 metri della vetta, al cospetto delle montagne della Valle Aurina. Nove Sezioni presenti, oltre quella organizzatrice.

Il gruppone dei partecipanti

11 settembre 2018 - Domenica 9 settembre a Plan de Corones si è tenuto un importante evento escursionistico: vari soci delle sezioni del CAI Alto Adige si sono infatti ritrovati presso il rifugio CAI Plan de Corones, per trascorrere una bella giornata insieme, richiamati a 2275 metri dalla sezione di Brunico del Club alpino.

Una bella giornata di sole ha agevolato l'organizzazione e ha convogliato in cima alla montagna di casa di Brunico e presso lo storico rifugio Plan de Corones complessivamente 93 soci provenienti dalle varie sezioni altoatesine: erano presenti alla manifestazione le sezioni di Bolzano (25), Bressanone (16), Chiusa (5), Merano (4), Val Badia (2), Val Gardena (3), Bassa Atesina (2), Bronzolo (2), Laives (1) e ovviamente la sezione ospitante Brunico (34).

Dopo la salita da Passo Furcia, il cappellano Don Valentino Quinz ha officiato la Santa Messa in vetta al Plan de Corones, al cospetto delle montagne della Valle Aurina, quindi tutti si sono spostati presso il rifugio per un aperitivo e per il successivo pranzo nei locali del rifugio.

Al termine del pranzo, i saluti di rito da parte dell'AE Antonio Zoppino, organizzatore della manifestazione per conto della sezione di Brunico e allo stesso tempo componente della commissione provinciale di escursionismo del CAI Alto Adige, di Gianni Moreschi, presidente della sezione CAI di Brunico, nonchè di Carlo Alberto Zanella, vice presidente del CAI Alto Adige, e poi tutti sono ritornati a valle.

La sezione di Brunico, assai impegnata per i propri soci nell’organizzazione di attività escursionistiche e alpinistiche, nonché verso i giovani, con una partecipazione importante di soci che cresce di anno in anno, ha così portato a termine questa nuova sfida nel migliore dei modi.

Vittorio De Zordo
Vice Presidente CAI Brunico

Segnala questo articolo su:


Torna indietro