Il CAI aderisce all'Appello unitario ai leader europei "L’Europa che vogliamo: Giusta, Sostenibile, Democratica e Inclusiva"

L'Appello è stato scritto dalle Organizzazioni della società civile e dalle Organizzazioni sindacali in vista del 60° anniversario dei Trattati di Roma. Diverse le richieste, tra cui maggiori tutela ambientale e sviluppo sostenibile.

22 marzo 2017 - Il Club alpino italiano aderisce ufficialmente all'Appello che le Organizzazioni della società civile e le Organizzazioni sindacali hanno diretto ai leader europei (٭) in vista delle celebrazioni del 60° anniversario dei Trattati di Roma.

“L’Europa che vogliamo: Giusta, Sostenibile, Democratica e Inclusiva” è il titolo di un documento nel quale vengono effettuate una serie di richieste, tra cui diverse che toccano l'ambiente e lo sviluppo sostenibile.

Innanzitutto la definizione dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile in modo che i suoi obiettivi e principi siano un riferimento fondamentale per l’Unione Europea e per le politiche nazionali. Poi la piena attuazione dell’Accordo di Parigi per migliorare l’efficienza energetica e accelerare una corretta e sostenibile transizione a fonti energetiche pulite e rinnovabili, a prezzi accessibili, in modo da mantenere il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2° C.

Collegata a essi la richiesta di rafforzare l'educazione, intesa come pubblica responsabilità per diffondere la necessaria consapevolezza rispetto a questi temi e per sviluppare una cittadinanza attiva, con pensiero critico, e una sempre maggiore inclusione sociale.

Nell'appello si sottolinea la richiesta dei cittadini di un benessere ambientale basato su un ambiente naturale salubre, capace di tutelare tutte le forme di vita sulla Terra e mantenere l’aria ed l’acqua pulite. Per raggiungere questo obiettivo è necessario contrastare il cambiamento climatico, non solo per motivi ambientali ma anche per impedire l'escalation dei conflitti, della fame e delle migrazioni forzate.

Il Sodalizio appoggia pienamente, inoltre, tutti gli altri punti, che toccano democrazia, lavoro, diritti sociali e solidarietà.

Sotto è scaricabile il testo completo dell'Appello (in inglese e in italiano).

Red

(٭) L’appello unitario è promosso da WWF, ETUC (Confederazione Europea dei Sindacati), CONCORD (Confederazione europea per l’aiuto e lo sviluppo), Movimento Europeo, Lobby Europea delle Donne e Forum dei Giovani Europei.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro