Il Cai La Spezia propone un quattromila alla portata di molti

"Aquile goffe" è un'iniziativa per portare in vetta anche chi è abituato a fermarsi ai tremila metri. Un'avvetura proposta per i giorni tra il 3 e il 5 luglio

Il Cai La Spezia propone ai propri iscritti "Aquile goffe": un quattromila a portata di molti! Punta Gnifetti (4554m) e Zumstein (4563) saranno le protagoniste di una tre giorni dal 3 al 5 Luglio. Un'avventura di grande effetto e bellezza.

Così ripartono le gite di gruppo in quota della sezione di La Spezia. Un titolo molto singolare che necessita di una breve spiegazione: chi frequenta regolarmente la montagna spesso arriva ai 3000 metri di quota, ma difficilmente ai 4554 metri della Capanna Regina Margherita. Sono solo 1500 metri di differenza, ma, in questo spazio, bisogna fare un grande salto di qualità, mettendoci maggiore impegno psicofisico. Le “aquile goffe”, nel gergo degli alpinisti, sono i frequentatori con esperienze fino ai 3000 che grazie alla presenza di esperti possono spiccare questo salto. In questo caso a dare una mano saranno Stefanelli e Ravenna della Scuola Alpinistica Muzzerone.

La capanna Regina Margherita si trova sulla Punta Gnifetti del massiccio del Monte Rosa. Ben visibile anche dal fondo valle, si impone allo sguardo di chiunque guardi verso le vette. Il rifugio più alto d'Europa ospita un importante laboratorio adibito alla ricerca scientifica. La regina Margherita di Savoia che vi pernottò nel 1893, anno dell'inaugurazione.

Non finisce qui... Nelle giornate tra il 10, l'11 e il 12 luglio la Sezione Cai della Spezia organizza un’altra escursione in Valle d’Aosta. “La Grande Balconata del Cervino” è il titolo dell'evento. Questo affascinante itinerario si snoda nella Valtournanche avendo come punto di riferimento il Monte Cervino la cui maestosa mole accompagna lungo tutto il percorso.

La Balconata segue il sentiero intervallivo n. 107. Verrà percorrao il tratto tra Cheneil, Breuil-Cervinia e Torgnon. Partenza alle ore 7 dalla Spezia con destinazione Cheneil (Valtournanche). Da qui si va a piedi fino a Breuil-Cervinia. Il secondo giorno da Breuil-Cervinia (metri 2006) ci si reca al Rifugio Barmasse (m.2175). Si sale poi al monte Pancherot (2616 m). Il terzo giorno dal Rifugio Barmasse (m.2175) si giunge a Torgnon (m.1490).

La Gran Balconata, sentiero 107, è di fatto un viaggio attraverso la cultura e le tradizioni valdostane. Un contatto diretto con la flora e la fauna montana. Un percorso che collega la magia della montagna a momenti ludici ed educativi. Un cammino che tiene costantemente immersi in panorami mozzafiato fatti di luci ed ombre, di sfumature e di tinte forti.

Il trekking ripercorre gli antichi sentieri che collegano tra di loro i luoghi della Valtournenche fin dalla notte dei tempi. Il villaggio di Cheneil fu luogo dove vennero scritte pagine salienti della storia dell’alpinismo. Il paese di Breuil-Cervinia è adagiato in una incantevole conca ai piedi della Gran Becca. Il Comune di Torgnon ha poi una grande storia di vita rurale e immensi pascoli.

La Gran Balconata non presenta difficoltà tecniche di rilievo. Basta conoscere le regole base della sicurezza in montagna ed essere muniti di un equipaggiamento idoneo. Di fatto è un itinerario adatto a tutti gli amanti dell’escursionismo. Il Trekking ha dodici punti di accesso dai quali si può intraprendere il percorso in uno dei due sensi di marcia alla scoperta delle località più suggestive della Valle del Cervino. Aggiungiamo che le escursioni proposte osservano scrupolosamente le direttive nazionali , regionali e CAI anti Covid-19 per una corretta fruizione delle attività all’aria aperta.

Per i particolari tecnici e programma dettagliato rimandiamo al sito www.cailaspezia.it

Fonte: Cai La Spezia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro