Il Cai Reggio Emilia cerca un gestore per il rifugio Cesare Battisti nell'alto Appennino Reggiano

Situato a 1765 m in una delle zone più belle del Parco dell'Appennino tosco-emiliano, è punto tappa di vari itinerari, tra cui il Sentiero Italia CAI. 40 posti letto e due sale ristorante. Candidature entro il 31 gennaio.

Il Rifugio Battisti

8 gennaio 2020 - La Sezione Cai di Reggio Emilia cerca un gestore per il Rifugio Cesare Battisti, di cui è proprietaria. Il rifugio è situato nei pressi di Lama Lite, a 1765 m, nell'alto Appennino Reggiano, in una delle zone più belle del Parco Nazionale dell'Appennino tosco-emiliano. Il "Battisti" è una bella e solida costruzione in sasso, ben inserita nell'ambiente circostante, tra i massicci del Cusna e del Monte Prado, poco distante dal crinale tosco-emiliano.

E' dotato di oltre 40 posti letto, due sale per la ristorazione, servizi, acqua corrente, elettricità da pannelli solari. Il rifugio, inaugurato nel 1970 e ampliato nel 2007, è al centro di una importante rete sentieristica tra Emilia e Toscana. E' raggiungibile per comodi sentieri da Ligonchio, Febbio, Pian del Monte, Civago, dal Passo di Pradarena e dal Passo delle Radici, e dalla Toscana dal Casone di Profecchia e dal Rifugio La Foce sopra Sillano.

E' punto tappa del Sentiero Italia Cai, dell'Alta Via dei Parchi, del Sentiero Spallanzani e del Garfagnana Trekking. E' accessibile tramite una strada forestale solo per i mezzi di servizio. Il rifugio tutto l'anno è una base ideale per gli appassionati della montagna, per chi pratica escursionismo, alpinismo invernale, scialpinismo, escursionismo con le ciaspole, sci di fondo escursionistico, cicloescursionismo con MTB, turismo equestre.

Chi è interessato a candidarsi per la gestione (impresa singola, società o cooperativa), deve contattare il Cai Reggio Emilia entro il 31 gennaio alle email segreteria@caireggioemilia.it o presidente@caireggioemilia.it, specificando le caratteristiche del richiedente, competenze ed esperienze pregresse nella gestioni o di lavoro in rifugi, ostelli, ristoranti o altre strutture ricettive. Agli interessati verrà inviato il capitolato relativo alla gestione del rifugio, che dovrà iniziare dal 1 maggio 2020.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro