Il Cerro Torre raccontato da Marcello Cominetti al CAI Reggio Emilia

L'alpinista e fotografo racconterà, con l'ausilio di bellissime immagini, la montagna simbolo della Patagonia il 9 dicembre al Centro Sociale Buco Magico.

Il Cerro Torre in uno scatto di Cominetti

4 dicembre 2019 - Il Cerro Torre, in Patagonia, è sicuramente una delle montagne più famose, affascinanti e mitiche della Terra. Un "grido di pietra", come il titolo del film di Werner Herzog dedicato proprio al Cerro Torre. Sulle sue pareti si sono cimentati i più grandi alpinisti. E' una montagna fantastica e imprevedibile, circondata dall'incredibile paesaggio della Patagonia, legata particolarmente all'alpinismo italiano, fin dalle prime salite di Cesare Maestri.

Anche la guida alpina Marcello Cominetti è uno dei grandi alpinisti italiani che si è cimentato sulle pareti del Cerro Torre: sarà lui, con bellissime immagini, il protagonista di una serata organizzata il 9 dicembre dalla Sezione reggiana del Cai al Buco Magico. Nel corso della serata verranno anche premiati, come tradizione, i soci del Cai con più anzianità di iscrizione.

Marcello Cominetti è un forte alpinista che ha effettuato difficilissime salite sulle Alpi e in Patagonia, ma è anche un bravissimo fotografo, che riesce a raccontare le sue avventure con splendide immagini. Sicuramente la serata al Buco Magico affascinerà gli appassionati di montagna.

L'appuntamento è alle 21:00 al Centro Sociale Buco Magico, in via Martiri di Cervarolo 47 a Reggio Emilia.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro