"Il continente buio": a Reggio Emilia appuntamenti straordinari sul mondo sotterraneo

Gli eventi per il Bicentenario della nascita di Gaetano Chierici (ingresso libero), avranno come ospiti alcuni protagonisti della ricerca e della documentazione della Terra Nascosta. A marzo visita guidata alla grotta “Tana della Mussina”.

La locandina della rassegna

5 febbraio 2019 - Nel Bicentenario della nascita di Gaetano Chierici, eminente paletnologo, studioso degli antichi insediamenti umani, a Reggio Emilia il Gruppo Speleologico Paletnologico Gaetano Chierici organizza tre incontri con protagonisti della ricerca e della documentazione della Terra Nascosta. La location sarà sempre il Centro Sociale 'Orologio' in via J.E. Massenet, 19 (ingresso libero).

Programma conferenze e visita guidata

- Mercoledì 13 febbraio – ore 21.00 – Raccontiamo il vuoto della montagna – Come leggere e capire le pagine del libro chiamato “Grotta”.
Relatore: Jo De Waele, Docente dell’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche ed Ambientali. Esploratore e divulgatore.

- Mercoledì 20 febbraio – ore 21.00 – Immagini della vita nel buio – Tecnica e metodo per documentare gli esseri viventi che popolano il mondo sotterraneo.
Relatore: Francesco Grazioli, Speleologo del GSB-USB di Bologna, fotografo naturalista, autore e documentarista.

- Mercoledì 27 febbraio – ore 21.00 – Le rocce come memoria del tempo – Dalla crisi di salinità del Mar Mediterraneo ai Gessi del nostro Appennino: l’indagine all’esterno e all’interno delle montagne svela l’evoluzione geologica e i cambiamenti climatici del nostro pianeta.
Relatore: Stefano Lugli, Docente dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dip. di scienze Chimiche e Geologiche.

- Domenica 10 marzo – Visita guidata alla grotta “Tana della Mussina” e al territorio circostante
Tana della Mussina di Borzano (Albinea – RE) – A cura del GSPGC, per info: formella@libero.it

Info su www.gspgc.it / gspgc@gspgc.it / 3483603201.

Organizzato da GSPGC (Gruppo Speleologico Paletnologico Gaetano Chierici) con il patrocinio di FSRER, Centro Sociale Orolorio Comune di Reggio Emilia.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro