Il ricco anno del Cai Codogno

Tante escursioni in ciaspole e di scialpinismo. A maggio per tre giorni saranno organizzati diversi eventi per festeggiare i sessant'anni della sezione e ad agosto prevista una spedizione in India

13 gennaio 2020 - Sarà un anno ricco di iniziative quello del Cai Codogno. Il prossimo appuntamento è una ciaspolata sull'Appennino Piacentino. Possibili percorsi a seconda dell’innevamento saranno “Lago Nero – Monte Bue – Prato Cipolla” o “Passo del Tomarlo – Monte Maggiorasca – Prato Cipolla” o “Selva di Ferriere - Monte Crociglia – Rifugio GAEP” oppure “Fontana Gelata – Passo della Roncalla – Prato Cipolla”. L'appuntamento è per il 26 gennaio.
Altre escursioni sono già previste tra febbraio e marzo. L'8 febbraio si camminerà sulle ciaspole al chiaror di Luna. Si parte intorno alle 18 dal Passo Penice (1149 m.), il percorso si sviluppa in senso orario intorno alla vetta del Penice (al confine tra Emilia e Lombardia). Verrà attraversato un bosco e si camminerà su slarghi erbosi. Il paesaggio spazierà dalla Val Trebbia, al Monte Alfeo e Lesima. Il rientro è previsto alle 21.
A metà mese un percorso di scialpinismo adatto anche ai neofiti. Il 15 febbraio è prevista una salita al colle Vascoccia (2559m) e al monte Facciabella (2621m) in Valle d'Aosta, località Mandriou. Il giorno dopo invece è prevista una ciaspolata sui monti Lesini. Si tratta di una zona prealpina, posta tra la provincia di Verona, Vicenza e Trento. Si è scelta come località di destinazione Bocca di Selva in provincia di Verona per questa escursione nel Parco Naturale della Lessinia.
Il mese si chiude con un'escursione a Peio (Trento) prevista per dal 29 febbraio al 2 marzo. Qui le tappe del cammino saranno scelte in base alle condizioni di innevamento. Per le ciaspole si ipotizzano i seguenti sentieri: lago di Covel, val di Mare e lago Palù. Per lo scialpinismo invece: Cima Vegaia, monte Cevedale e monte Redival.
Per ulteriori informazioni cliccare qui.
Inoltre il prossimo 5 aprile la sezione ospiterà l'Assemblea dei Delegati del Cai Lombardia. Dal primo al 3 maggio nell'ex Ospedale Soave a Codogno una serie di  eventi celebreranno il 60esimo compleanno della sezione. Tra queste il ricordo della mostra fotografica, il concerto del coro Cai Cremona e un convegno con il professor Smiraglia sullo stato dei ghiacciai alpini ed i cambiamenti climatici. All'esterno dell'edificio sarà collocato un muro di arrampicata.
Ricca sarà anche l'estate. A giugno sarà attivato un corso di boulder dedicato ai giovanissimi. Per agosto partirà una spedizione alpinistica in Ladakh (India) ad agosto dove saliremo il Kang Yatze II (6280mt).
Sarà prevista a settembre un'escursione per tutte le famiglie. Infine ci sarà il tradizionale appuntamento “montagna/ospite” in coincidenza della Fiera autunnale a novembre. In parallelo continuerà l'attività e la collaborazione per i corsi tecnici con la Scuola Dodi del Cai Piacenza, dove tra le novità c'è il primo Corso intersezionale neve e valanghe che sarà tenuto a febbraio. Scrivono i soci in conclusione: “Un ricco programma per una sezione di pianura che 'guarda alle montagne' da sempre”.

Valerio Castrignano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro