Trento Film Festival, i volontari diventano attori della trasformazione green

Quest’anno i volontari potranno diventare “giovani attori di (tras)formazione ambientale”, attraverso un percorso formativo sullo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici

12 febbraio 2020 - Il Trento Film Festival, il più antico festival internazionale di cinema e culture di montagna, apre le porte a tantissime volontarie e volontari che arrivano a Trento da tutta Italia per dare il proprio contributo alla buona riuscita dell’evento.

Quest’anno i volontari potranno diventare “giovani attori di (tras)formazione ambientale", attraverso un percorso formativo sullo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici. Il tutto grazie al contributo della Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale e alla partnership con UISP. La proposta ha l’obiettivo non solo di trasmettere esperienze, far conoscere buone pratiche e aumentare la consapevolezza sui cambiamenti climatici e le emergenze socio-ambientali, ma anche di trovare nuovi strumenti per ridurre ulteriormente l’“impronta ecologica” del Festival e diventare un evento sempre più green.

Impegnati sui diversi fronti del Festival, dal front office all’accoglienza degli ospiti fino all’ufficio stampa, i volontari e le volontarie arricchiscono il loro curriculum vitae con un’esperienza speciale all’interno di una macchina organizzativa complessa come quella di un festival internazionale, si può leggere nel comunicato ufficiale.

Per diventare volontari e volontarie della 68ª edizione del Trento Film Festival (25 aprile – 3 maggio 2020) è necessario compilare l’ entry-form online entro il 27 marzo, mentre per partecipare al percorso formativo la richiesta va inviata entro il 3 marzo 2020. Tutti i volontari e le volontarie riceveranno il pass cinema per accedere gratuitamente a tutte le proiezioni.

tutte le info qui 

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro